Palermo, clamorosa sconfitta in Coppa Italia

0

Ballardini ha iniziato male il suo corso sulla panchina del Palermo. Dopo il pareggio con la Lazio e la sconfitta con la Juventus in Serie A, i rosanero sono stati clamorosamente sconfitti davanti al proprio pubblico in Coppa Italia per 2-3 dall’Alessandria, una squadra di Lega Pro attualmente terza nel suo campionato.

Il Palermo è stato infatti in grado, sotto gli occhi attoniti degli spettatori, di subire la prima rete dopo soli quattro minuti di gioco, grazie ad un rigore realizzato da Loviso. La situazione è diventata più che preoccupante nei minuti seguenti del primo tempo, quando al 22′ Vazquez si è fatto espellere per una gomitata rifilata a Sirri. I padroni di casa restano però i favoriti per la vittoria finale, anche con un uomo in meno. Peccato che ad un minuto dell’espulsione l’Alessandria trovi il suo secondo gol con Marconi, allungando ulteriormente il vantaggio.

Il primo tempo finisce così, nessuno vuole crederci. Nella ripresa il Palermo deve sbrigare la pratica e alla fine trova il gol con Trajkovski al 55′. Ma poi non succede più nulla: la squadra di Ballardini fatica incredibilmente a trovare il varco e anzi gli ospiti trovano anche il terzo gol con Nicco all’82’. Il tempo non basta più e saltano gli schemi. Tre minuti dopo è Gilardino, subentrato a Rigoni nel corso del secondo tempo, a ridare un’ultima flebile speranza dopo aver segnato da due passi. Mancano cinque minuti, l’Alessandria si chiude, il Palermo tenta il lancio disperato.

Ma non basta. La squadra di Lega Pro ha la meglio su quella di Serie A. E’ notte fonda in casa Palermo. Contro tutti i pronostici l’Alessandria accede al prossimo turno, dove affronterà il Genoa.