Pallotta blinda la sua Roma: “Restano tutti”

0

Atterrato ieri pomeriggio alle 16.15 all’aeroporto di Ciampino con un volo privato proveniente da Londra, il Presidente della Roma James Pallotta non ha fatto troppi giri di parole per chiarire, alla consueta folla di giornalisti e fotografi che lo attendevano, la questione più scottante di questi ultimi giorni in casa giallorossa: quella del mercato in uscita. Partendo proprio da Totti: “Ho cambiato idea su di lui? No, mai fatto. Abbiamo parlato 6 mesi fa e anche l’ultima volta che sono venuto e gli ho detto che avremmo deciso a fine stagione cosa sarebbe stato meglio per lui“.

Dunque il meglio per lui è ancora una volta la Roma e tra oggi e domani è prevista la firma sul nuovo contratto annuale da calciatore. “Ma Totti non l’ho ancora visto. E’ in vacanza?” ha continuato scherzando il Presidente. In realtà il capitano romanista è già in relax da qualche giorno, ma proprio in previsione del faccia a faccia definitivo con Pallotta è rimasto nei paraggi sul litorale romano. Da mercoledì partirà per una località balneare in Europa; dunque tutto lascia supporre che l’attesa firma avverrà in questi due giorni.

Poi il Presidente ha toccato la questione del centrocampo, che preoccupa molto i tifosi: Radja non va da nessuna parte e giocherà nella Roma nel prossimo campionato perché è felice di stare qui. Pjanic? non è un nostro problema, ha la clausola. E su questo punto non possiamo fare niente“. Il bosniaco, infatti, è legato alla clausola rescissoria di 38 milioni di euro e quindi è sul mercato fino al 15 agosto, giorno in cui non sarà più valida. E sulla questione Rudiger, che negli ultimi giorni è al centro delle voci di mercato per un suo imminente trasferimento al Chelsea di Antonio Conte, il Presidente si è espresso in maniera ancora chiara e sembrerebbe definitiva: “Non ho intenzione di venderlo, non capisco da dove vengano queste storie del mercato. Non vogliamo vendere nessuno, mi piace la rosa cosi com’è”.

Dunque almeno sui due idoli della tifoseria giallorossa, Nainggolan e Rudiger, Pallotta sembra essere stato chiaro e i supporters romanisti possono cominciare a dormire sogni un po’ più tranquilli. Diversa la vicenda relativa a Miralem Pjanic, il quale , clausola o non clausola, non ha più dato l’impressione in questo ultimo mese, dopo 5 stagioni in giallorosso, di voler continuare a giocare ancora per questa maglia.

Battute finali, quelle del Presidente, dedicate alla vittoria dello scudetto della Roma primavera, in finale contro la Juventus: “La Primavera è stata incredibile, l’abbiamo vista tutti ieri sera. Sono stati grandi“. In attesa, quindi, che anche la prima squadra faccia il tanto atteso sorpasso sui bianconeri ci hanno pensato i ragazzi di Alberto De Rossi.