Pallotta e Spalletti blindano i gioielli: Manolas e Nainggolan le basi per la nuova Roma

0
stadio olimpico hector moreno
Stadio Olimpico. Fonte: Wikimedia

Con l’arrivo di Spalletti la situazione in casa Roma è cambiata drasticamente, la grande rimonta in campionato terminata con il terzo posto che vale i preliminari di Champions, ha dato grande risalto alla figura del tecnico di Certaldo, visto come il principale artefice del cambiamento dei giallorossi. Il toscano gode della grande stima del presidente Pallotta, con la tournée americana i due hanno avuto modo di confrontarsi più volte, tracciando le linee guida da seguire e ponendo le basi della Roma che verrà.

RINNOVI– L’obiettivo è ripartire dai giocatori simbolo della Roma, per questo il patron americano ha deciso di blindare sia Manolas che Nainggolan, stroncando di fatto le numerose voci di mercato che hanno caratterizzato quest’ultimo periodo. Per il greco è pronto il rinnovo del contratto alle cifre da lui richieste, guadagnerà 3 milioni di euro a stagione più bonus, con la durata del contratto che potrebbe essere prolungata di un anno, fino al 2020. Nainggolan invece ha il contratto in scadenza nel 2020, difficilmente la durata verrà prolungata ulteriormente, ma ci sarà comunque un sostanziale aumento in termini d’ingaggio, con il belga che sfiorerà il tetto dei 4,5 milioni di euro l’anno, bonus compresi.

LE SORPRESE- La nuova Roma ripartirà da loro, nel frattempo Spalletti in questi giorni ha avuto modo di valutare i vari giocatori rientrati dai prestiti, ricevendo notizie importanti da Paredes e Ricci, entrambi destinati all’addio, addio bloccato proprio dal tecnico toscano che avrebbe deciso di puntare su entrambi in vista della prossima stagione. I rinforzi tardano ad arrivare e Spalletti blinda i suoi gioielli.