Ascierto ribadisce l’invito ad essere cauti, COVID ancora in circolazione

0
Contagi in Campania, Ascierto ribadisce l'invito, Paolo Ascierto contrariato, Virus mai andato via, Immunità COVID, intervista del consigliere Ricciardi, Seconda ondata in arrivo, Emozione al Cotugno, Possibile seconda ondata in autunno, Margarita Del Val, Rialzamento della curva dei contagiContagi a livello globale
Virus, Fonte Pixabay, Autore Mattthewafflecat

La ripetizione spesso può essere pesante, ma altrettanto spesso è il modo migliore per farsi capire. Paolo Ascierto ribadisce ulteriormente il suo invito ad essere cauti, proprio in tal senso. Perché spera che ad un certo punto i cittadini comincino ad ascoltarlo seriamente. Che riescano a capire il pericolo che ancora incombe su di loro e ad adattarsi di conseguenza. Soprattutto in vista delle scelte drastiche, già adottate in parte dal Governo.

INVITO ALLA PRUDENZA E APPELLO AI GIOVANI – Al Circolo Posillipo, sempre in compagnia del giornalista Ugo Cundari, il dottor Ascierto cerca di responsabilizzare le persone presenti. Questo durante la presentazione del libro-intervista scritto insieme, “Un medico in prima linea”.

«Non c’è e non può esserci nessun rompete le righe. Il virus è ancora in circolazione. E non è vero che ha perso la sua forza nel corso dei mesi. Abbiamo fatto sacrifici importanti non dobbiamo vanificarli adesso». Il buon dottore si è in seguito rivolto ai giovani affermando che: «[…] devono adeguarsi alla situazione, senza rinunciare alla loro vita sociale e alle chiacchiere al bar. Ma non devono abbandonare il senso di responsabilità che ci impone l’uso di mascherine e degli igienizzanti per le mani».

Ascierto ribadisce che dobbiamo essere attenti, soprattutto in vista dei prossimi mesi. «Non possiamo arrivare a settembre, alla riapertura delle scuole, con un trend del contagio in salita. E non si può fare affidamento sul vaccino. Non è detto che il primo vaccino che arriverà sarà quello migliore, comunque la convivenza con il virus durerà almeno sino al prossimo inverno».

LA DECISIONE DI DE LUCA – Il medico ha inoltre dedicato qualche parola alla drastica scelta effettuata da Vincenzo De Luca in questi giorni. Una multa salatissima (1000 euro) per chiunque non porti la mascherina fuori da casa propria sembra essere l’unica soluzione secondo Ascierto. «Dinanzi all’incremento di casi, sono necessarie decisioni drastiche anche se impopolari».