ESCLUSIVA-Paolo Campidelli:”Il contatto col pubblico, a volte, può esser un arma a doppio taglio, ma il calore che ti dà ti ripaga di ogni fatica e di ogni notte insonne”

0
Paolo Campidelli
Paolo Campidelli

In esclusiva per Dailynews24 il deejay e modello Paolo Campidelli.

Ci racconti chi è Paolo Campidelli
Chi è Paolo Campidelli, bella domanda, pensa che ancora a 23 anni non so rispondere a questa domanda.
Paolo Campidelli sicuramente è musica, ma anche arte, sogni e passione, potrei definirmi
come un direttore d’orchestra, che trasforma le proprie energie in musica ed adora trasmettere la sua musica a tutte le persone davanti a sé in ogni sua serata.
Questo è Paolo Campidelli.

Come sei diventato un modello? Ti senti a proprio agio davanti all’obiettivo di un fotografo?
La fatidica domanda eccola qua, allora diciamo che è nato tutto per scherzo.
Ho iniziato a postare qualche foto su Instagram senza veli, se cosi si può dire, ovviamente scatti che all’inizio non volevo nemmeno caricare, poi ho notato che riscontravano un certo successo e cosi hanno cominciato a contattarmi alcuni fotografi.
Poi grazie anche alla mia ragazza che fa la modella ho avuto modo di entrare in collaborazione con un agenzia di e-commerce, con la quale tutt’ora faccio servizi fotografici posando come modello.
Ringrazio anche mia madre per avermi dato una mano(ride).

Sei anche un deejay, come lo sei diventato e quale aspetto preferisci?
Eccoci arrivati a quello che tutt’ora è il mio lavoro! Il deejay, un lavoro che ho iniziato ad amare dopo la prima serata in discoteca a 15 anni.
Ricordo come fosse ieri la mia emozione nel vedere quel ragazzo che metteva i dischi e mi faceva scatenare, da li’ capii che era la mia strada e decisi di diventare dj.
Fin da bambino amavo ascoltare musica, tant’è che ho ancora tutti i cd e le cassette del festivalbar dal 1997 in poi (custoditi gelosamente).
Purtroppo non sapendo cantare e suonando solo la chitarra non riuscii ad avere una carriera musicale.
Però è stato grazie a quella serata in discoteca che ho conosciuto questo mondo, che tutt’ora adoro, e che non cambierei con nessun’altro lavoro.
L’aspetto che più preferisco? Il contatto col pubblico, a volte è vero, può esser un arma a doppio taglio ma il calore che ti dà vedere la gente urlare a squarciagola, divertirsi, e piangere di gioia ripaga ogni fatica ed ogni notte insonne.

Quali sono le tue passioni?
Bene, non tutti lo sanno ma amo il teatro, ho anche fatto parte di una compagnia teatrale ed ho recitato per un sacco di anni quando ero più piccolo.
Purtroppo però con l’altro mio lavoro (il deejay) non mi è stato più possibile continuare.
Soni sicurissimo che se un domani riuscissi a ritagliare del tempo per me, tornerei sul palco non come dj ma bensi come attore!

Che rapporto hai con i social network?
Odi et amo. Come tutte le cose bisogna saperli usare perché possono fare anche molto male, ma in  fondo li adoro. Mi piace far sapere a tutti quello che faccio e come lo faccio, non mi vergogno di quello che faccio né di come sono, magari, come tutti, non metto i miei momenti di privacy in mostra al pubblico, però adoro anche farmi gli affari degli altri e spiare cosa fanno i colleghi (ride).
Penso che ogni artista debba esser propenso all’uso dei social e vivere anche sui social, siamo sempre a contatto con il pubblico e ci lavoriamo, non capisco le persone o colleghi che li disprezzano, boh.

Una domanda che tutte le tue fan si chiedono. Sei Single? Quali caratteristiche dovrebbe avere la tua persona ideale?
Aimè per le ragazze sono impegnato, però in passato ho avuto modo di conoscere molto bene il pubblico femminile (ci siamo capiti ride).
Allora aprite bene le orecchie, la mia persona ideale deve essere un esplosione di vita, dolce e simpatica, astenersi musi lunghi e monotone, io adoro viaggiare e vivere la vita al massimo per gli anni che ho, siamo giovani, bisogna dare tempo al tempo e godersi i propri anni!

Qual è il tuo sogno nel cassetto?
Troppi sono i sogni nel cassetto, a volte non riesco manco a chiuderlo. Il mio sogno più grande? Esibirmi su un grande palco con una mia hit, magari chissà in uno stadio o in un’arena.
Come ho detto prima adoro le emozioni forti!

Quali sono i tuoi progetti futuri?
Mi piacerebbe un sacco lavorare in radio e sto lavorando per questo, quindi chi lo sà, forse tra non molto accenderete la vostra radio in macchina e magari dopo una serata potrete sentirmi anche li’. Così finalmente potrete dire, che palle è d’appertutto Paolo Campidelli? (ride)

Gallery Paolo Campidelli