PaperTotti ritorna in edicola con la collana “Paper Sport”

0

Il prossimo 22 maggio ritorna in tutte le edicole d’Italia “PaperTotti”, ovvero l’alter ego del capitano e campione della Roma Francesco Totti. Una settimana fa il famoso fumetto per ragazzi di casa Disney aveva dato il via ad una nuova collana denominata “Paper Sport”. In questa collana, composta da 25 fumetti, saranno racchiuse tutte le più famose avventura dei paperi e le più belle storie di sport. È un esempio proprio il volume che uscirà questa settimana con protagonista PaperTotti: infatti il famoso campione all’interno del volume racconterà la famosa impresa del “cucchiaio” (come suggerisce anche il titolo del fumetto), un gesto tecnico fatto dal capitano giallorosso quando indossava la maglia azzurra riuscendo a battere un gigante come Van Der Sar su rigore in occasione della semifinale degli europei del 2000 in Belgio e Paesi bassi. Quindi ritorna in edicola, dopo quello uscito una settimana esatta dal quarantesimo compleanno del “er pupone” la versione “fumettistica” di uno delle ultime bandiere rimaste nel nostro campionato, un giocatore, un capitano, che in 23 stagioni alla Roma ha totalizzato 761 presenze e segnato 305 reti, tanti di questi “indimenticabili”, come il goal di pallonetto contro l’Empoli, altrettanti goal su punizione fino ad arrivare all’ultimo goal segnato contro la Sampdoria. Totti esordì nel mondo dei fumetti nel gennaio del 2008. Quel volume andò letteralmente a ruba.

Questo per il capitano giallorosso sarà l’ultima stagione, almeno a quanto ha annunciato la società del club capitolino, anche se qualche giorno fa lo stesso numero dieci aveva fatto capire che non avrebbe smesso. Ora bisognerà capire se dopo la fine della partita dell’Olimpico contro il Genoa appenderà le scarpette a chiodo oppure nel corso dell’estate si troverà un’altra squadra per continuare la sua carriera da giocatore come hanno fatto i vari Del Piero, Pirlo e Ronaldinho i quali hanno scelto di concludere all’estero la propria carriera da calciatore o decidendo di ritornare in patria. Ma almeno per il momento può rimandare il suo futuro visto che domenica prossima la Roma sarà condannata a vincere dato che in palio c’è la conquista al secondo posto che vuol dire accesso diretto alla prossima edizione della Champions League.