Parla Buffon: “Non solo io, anche altri big volevano lasciare la Juve”

Gigi Buffon torna a parlare del suo addio alla Juventus e svela un importante retroscena, ecco le dichiarazioni a Tiki Taka...

0
Gianluigi Buffon, fonte By Football.ua, CC BY-SA 3.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=20029292
Gianluigi Buffon, fonte By Football.ua, CC BY-SA 3.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=20029292

Gigi Buffon torna a parlare, il portiere del Paris Saint-Germain durante la trasmissione Tiki Taka è voluto tornare sul suo addio alla Juventus svelando ulteriori particolari e retroscena. Ecco un estratto delle dichiarazioni:

“Io penso che, parlando in maniera amichevole col presidente, dopo un periodo così lungo e così stressante, perché essere giocatore e capitano della Juve un pochino ti pesa, seppure sia un onore, fosse arrivato il momento di finire. O smettevo di giocare, o se fosse venuta una proposta incredibile per continuare a giocare a un livello altissimo l’avrei presa in considerazione. Se fosse arrivata da un campionato esotico non l’avrei considerata. È arrivato a maggio il PSG e ha fatto sì che prendessi in considerazione la possibilità di giocare un altro anno o due. È stata una scelta non naturale ma ponderata, ci siamo lasciati in modo dolce. È quello che ho voluto io e penso che volessero tutti quanti”. 

Poi su Cristiano Ronaldo: “Sono sette anni di vittorie, e anche se sei più forte vincere non è mai scontato e comporta tanta stanchezza a livello nervoso. Per me era arrivato il momento di dire basta. Probabilmente era un pensiero che poteva avere qualcun altro nello spogliatoio e l’unico modo per ridestare tutti era l’acquisto di Cristiano”.