Passengers: una favola moderna con Jennifer Lawrence e Chris Pratt

0
Fonte foto: Screen da Youtube

Immaginate di trovarvi in una nave spaziale, diretti verso un nuovo mondo e una nuova vita. Ora immaginate che il vostro viaggio duri meno del previsto e che a causa di un guasto siate l’unico essere vivente sveglio all’interno della navicella spaziale. Un incubo vero?

Ora immaginate di essere Jennifer Lawrence, no scusatemi. Volevo dire, immaginate di essere Aurora (no, non quella delle favole Disney) e di essere l’amore della vita di un uomo del tutto sconosciuto di nome Jim, com’è che reagireste?

Partiamo col dire che il regista Mortem Tyldum ha delle grandi doti e continuiamo col dire che gli unici (o quasi) attori protagonisti, Jennifer Lawrence e Chris Pratt sono riusciti a gestire un intero film come unici protagonisti senza mai annoiare, ne esce fuori un capolavoro. Passengers è una favola moderna a tutti gli effetti. C’è tutto: la paura, il rancore, i sentimenti ed il perdono, persino la morte se vogliamo dirla tutta.

Jim sveglia Aurora perchè dopo un anno realizza di non potercela fare da solo, questo non ci è mai stato detto ne fatto capire dal trailer. E’ del tutto ingiusto che un uomo decida per la vita di un altro, ed è quello che pensa Aurora quando viene a scoprire la verità che si cela dietro le bugie di Jim, da di matto. E’ arrabbiata, così tanto da prendersela con l’unico essere vivente presente sulla navicella.

Come se non bastasse dover vivere per novant’anni con l’uomo che ha rovinato per sempre la tua vita e ti ha costretta ad una prigionia d’oro. La navicella spaziale diretta verso il pianeta Avalon II è in avaria, una serie di problemi costringono i due a cercare una soluzione prima dello schianto.

Ci riusciranno? E cosa faranno dopo? Questo scopritelo da soli!