Pasta panna, zafferano, tonno e pancetta

0

Stasera ho deciso che cucinerò un piatto che assaggiai in un ristorante calabrese, e visto che in famiglia piace a tutti, saranno tutti contenti.
Sapevo che la cucina calabrese è strettamente collegata alla vita religiosa e spirituale e comporta regole e abitudini spesso legate alle ricorrenze che risalgono ai tempi antichi, essendo il risultato di quasi 3.000 anni di storia, dalla Magna Grecia all’Unità d’Italia.
Per esempio a Natale e all’Epifania era usanza mettere in tavola tredici portate, mentre a Carnevale si mangiano maccheroni, polpette e carne di maiale. La Pasqua si festeggia con l’arrosto d’agnello, i cudduraci e i pani spirituali e così per le altre feste. Ogni evento della vita familiare (nozze, battesimi etc.) si festeggia sempre con[1]una cena particolare, ma questo piatto è di una squisitezza unica che però non ha niente a che fare con la vita religiosa.
Io vi consiglio tali ingredienti:

  • pasta corta( consiglio le pennette rigate)
  • una scatoletta di tonno sott’olio da 160 grammi
  • una confezione di panna da cucina da 200 ml
  • una bustina di zafferano
  • 100 grammi di pancetta tesa fatta a cubetti
  • Un po’ d’aglio e cipolla ( a piacere vostro)
  • Olio
  • Sale q.b.
  • Una manciata di parmiggiano

Ora passiamo alla fase di preparazione:
Iniziate mettendo a bollire in una pentola alta dell’acqua con un cucchiaio di sale.
Nel frattempo preparate il condimento:
Mettete in una piccola casseruola olio ( quanto basta), un pizzico di sale, e un po’ di cipolla e aglio a pezzettini.

Quando sarà ben dorata aggiungete le due scatolette di tonno sbriciolate, ( eliminate l’eccesso di olio, ma non del tutto, e schiacciatelo con un cucchiaio di legno).
Ora, cuocete ancora qualche minutino mescolando, poi aggiungete la pancetta e fate rosolare per un po’.

Adesso è venuto il momento di versare la panna e la bustina di zafferano, e mescolate bene, fino a creare un bel composto denso.

Ricordate di cuocere sempre il tutto a fuoco basso, per altri due minuti, ed ecco che il nostro condimento è pronto!

Quando la pasta sarà pronta scolatela e ributtatela nella pentola, versate il condimento con una manciata di parmigiano e mescolate.

Mi raccomando accendete il fuoco sempre a fiamma bassa, e mescolate bene il tutto per qualche minutino, ed ecco la nostra pasta pronta per essere gustata, una bontà!
A me piace molto , anche perché la salsa ( ossia il composto per il condimento) risulta densa, quindi assolutamente soddisfacenti!

Non mi basta che augurarvi:
Buon appetito!