Personal Shopper: l’invisibile in mezzo a noi

0

Vincitore ad ex equo al Festival di Cannes 2016, Personal Shopper di Olivier Assayas arriva nelle sale cinematografiche italiane il 13 aprile. La protagonista femminile è Kristen Stewart che aveva già lavorato con il regista in “Sils Maria”. Collaborazione che l’ha portata ad essere la prima attrice americana candidata ai César Award come miglior attrice non protagonista.  personal-shopper

E’ la storia di una giovane donna dalla doppia anima. Personal shopper per una star che odia e sensitiva in quanto parla con i morti. Vive a Parigi ma è americana e sta elaborando il lutto recente di un fratello. Proprio con quest’ultimo conversa fino al momento conclusivo. In un’atmosfera surreale ma veritiera attraversata dall’emergere di alcune delle emozioni e paure che la maggior parte degli esseri umani vive, si svolge l’esistenza di Maureen.

Personal Shopper nasce dopo la perdita dei finanziamenti per un film con De Niro e Pattinson (curiosa la scelta del protagonista maschile di Twilight prima mentre dopo sceglie la partner femminile di cui afferma essere l’unica capace di scendere nella profondità del personaggio). Assayas racconta, infatti: “Ho immaginato il film come un quadro astratto, utilizzando elementi di genere come se in un dipinto avessi utilizzato il colore rosso. Personal Shopper è nato quando ho perso i finanziamenti per girare in Canada un film con Robert De Niro e Robert Pattinson a un giorno dall’inizio delle riprese. Tornato a Parigi, mi sono detto: che faccio? Così sono ripartito da zero”.  

Prepararsi al ruolo è stato complicato. La stessa Kristen Stewart ha dichiarato: “Interpreto la parte di una giovane donna, molto sola, completamente isolata e triste. È stato molto impegnativo interpretare il personaggio. Anche nelle scene con altri personaggi non potevo mai avere un vero rapporto con loro. Era come se fossero tutti fantasmi. Come se non fossi una persona compiuta, completa. Non poteva esserci un vero rapporto tra me e gli altri perché sentivo di non esistere veramente”. 

personal shopper
Olivier Assayas (regista) e Kristen Stewart (attrice).