venerdì, Aprile 12, 2024
HomeCronacaPescara: cartello di benvenuto per i turisti scritto in inglese, ma è...

Pescara: cartello di benvenuto per i turisti scritto in inglese, ma è sbagliato

Nei giorni scorsi, nel centro di Pescara, è apparso un manifesto pubblicitario di dimensioni 6×3 che ha suscitato l’imbarazzo di molti cittadini per via di un errore di battitura molto facile da individuare.

Chiunque abbia mai frequentato almeno una lezione d’Inglese in tutta la sua vita si è infatti accorto che invece di “Welcome to Pescara”, per dare il benvenuto in città ai turisti stranieri c’era scritto a caratteri cubitali “Welcom to Pescara”.

Un errore di spelling che è diventato molto virale sul web, scatenando un vero e proprio parapiglia tra chi ha risposto alla gaffe con l’ironia e chi ha invece chiamato in causa l’amministrazione comunale accusandola di aver messo in imbarazzo la città.

“Welcom to Pescara”, la nota del Comune sul cartellone: “Non siamo noi i responsabili”

Nei gruppi social della città sono comparsi numerosi post contenenti battute e critiche all’Ente.
Il Comune si è tuttavia affrettato a specificare di non aver nulla a che fare con il cartellone, sostenendo che la gestione delle affissioni è affidata alla Rete Ferroviaria Italiana (RFI).

“I cartelloni affissi sulla parete del sopraelevato ferroviario sono di proprietà di RFI che cura anche la gestione delle affissioni.” si legge nella nota diffusa dall’Amministrazione Comunale.

“Questa precisazione ha lo scopo di riportare nei canoni della verità quanto erroneamente riferito; e, allo stesso tempo, vuol essere un invito rivolto a tutti i cittadini a onorare sempre e comunque la buona immagine della città sui social network.”.

“L’auspicio – conclude la nota – è che Rete ferroviaria italiana voglia intervenire quanto prima per riportare le scritte a stampa nelle condizioni di completa e migliore visibilità”

Un invito già raccolto da parte di RFI che si è già occupata di far rimuovere il cartellone incriminato, come dimostrato da alcune foto pubblicate nelle scorse ore da alcuni cittadini che hanno seguito le operazioni.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE...

ULTIMISSIME