Pescara, Imago Museum: l’arte contrasta la pandemia con la mostra dedicata a Schifano e Andy Warhol

Nonostante l’emergenza sanitaria, il plesso ha accolto la mostra “Andy Warhol e Mario Schifano. Tra Pop Art e Classicismo”

0
Manifesto della mostra Andy Warhol e Mario Schifano, tra Pop Art e Classicismo. Foto di Valentina Sammarone

L’Imago Museum è un polo museale che sorge a Pescara, in Abruzzo, all’interno dell’Ex Banco di Napoli tra Corso Umberto I e Corso Vittorio Emanuele II, per volontà della Fondazione PescarAbruzzo. Un progetto molto importante quello della Fondazione che si è prefissata l’obiettivo di rendere il museo di 1200 metri quadrati un “luogo di iniziative culturali ed espositive di livello internazionale”.

La struttura fu acquistata nel 2013 dalla Fondazione PescarAbruzzo per 5 milioni di euro con lo scopo di ospitare mostre anche a livello internazionale di arte moderna e contemporanea, in aggiunta a mostre fotografiche. Il museo, infatti, contiene una sezione dedicata alle opere di impressionisti nordici della metà dell’Ottocento appartenenti alla scuola di Civita D’Antino. L’artista Kristian Zahrtmann, presidente dell’Accademia di Copenaghen, nella seconda metà dell’Ottocento decise di trasferirsi in questa città, dando così inizio ad una catena di artisti provenienti dal nord Europa. Tuttavia, al momento questa sezione è ancora chiusa a causa dell’emergenza sanitaria Covid-19 e sarà fruibile al pubblico in futuro.

Carlo Masci, sindaco di Pescara ha dichiarato a IlPescara: “Ho provato una grande emozione nell’ammirare i segni dell’ingegno di questi artisti di fama mondiale e nel pensare che Pescara, la mia città, tra breve ospiterà dei musei che faranno crescere notevolmente il suo livello culturale e la inseriranno nel firmamento dei luoghi da visitare per la qualità dei suoi spazi culturali. Pescara, nel 2021, sarà protagonista di eventi che tutti aspettavamo da almeno 50 anni, sarà l’anno del suo riconoscimento come città dove vivere intensamente l’arte e la cultura”.

LA MOSTRA DI ANDY WARHOL E MARIO SCHIFANO – Da lunedì 8 febbraio fino al mese di maggio 2021, l’Imago Museum ospiterà la mostra d’inaugurazione “Andy Warhol e Mario Schifano. Tra Pop Art e Classicismo”. Scrive Nicola Mattoscio, presidente della Fondazione PescarAbruzzo: “Ad entrambi i Maestri, di sicuro tra i più originali e significativi interpreti della Pop Art, va riconosciuto l’aver saputo essere incomparabili creatori di un universo visivo ancora così emotivamente collocato nel nostro comune immaginario”.

Andy Warhol, pseudonimo di Andrew Warhola Jr, fu la figura predominante del movimento della Pop Art nata nel Regno Unito e Stati Uniti tra la fine degli anni Cinquanta e gli inizi degli anni Sessanta. Mario Schifano fu pittore, artista e regista, figura fondamentale della Pop Art italiana. Nel 1962 fece un viaggio negli Stati Uniti, a New York per l’esattezza, dove entrò in contatto con Andy Warhol e, inoltre, partecipò alla mostra New Realists alla Sidney Janis Gallery, che comprendeva gran parte dei giovani artisti della Pop Art e del Nouveau Réalisme, fra cui proprio Warhol e Roy Lichtenstein. Qualcuno arrivò a definirlo “l’Andy Warhol italiano”. Continua Nicola Mattoscio: “Tanto basterebbe a spiegare le ragioni di Warhol e Schifano tra Pop Art e Classicismo, una mostra che ci riguarda da vicino in quanto corre ai fondamenti della modernità, la acclama, ne rivela utopie e idiosincrasie, riesce ad insinuarsi tra le pieghe del mondo, riassumendo brani e frammenti di vita”.

Essendo le province di Chieti e Pescara in zona rossa per almeno due settimane, attualmente l’Imago Museum è chiuso al pubblico, tuttavia, appena sarà possibile vi invitiamo calorosamente a non perdervi questa mostra. Il costo del biglietto varia a seconda della categoria a cui si appartiene: intero 10 euro, studenti dai 5 ai 18 anni e studenti universitari 5 euro, over 65 sette euro e junior da 6 ai 14 anni un euro. L’arte è un toccasana per la nostra mente, soprattutto in tempi bui come quelli che stiamo vivendo. Oltretutto, la struttura rispetta tutte le norme previste per contrastare la pandemia, informazioni non scontate in questo periodo. La pagina Instagram del museo (@imagomuseum) ha fatto sapere che fino a nuove disposizioni la struttura resterà chiusa: “Nel frattempo continueremo a raccontarvi la mostra, sperando di poter tornare ad accogliervi presto”.

Qui sotto alcune foto della mostra (scattate in zona gialla).

Foto di: Valentina Sammarone