Peter White: la sua prima data milanese al Tunnel Club – recensione

0
Fonte: foto autorizzata alla pubblicazione. Credits foto: @Dopoesco

Sabato sera al Tunnel di Milano si è tenuto il primo concerto milanese del giovane cantautore romano Peter White. Prima data milanese e seconda del Millisecondi tour, entrambe sold out.

Un tour per celebrare i nuovi successi ma anche per cantare i brani storici che hanno segnato la nascita del progetto musicale dell’artista. Un’ora e mezza di musica amarcord che vede Peter White accompagnato dalla sua band composta da Niagara (Gabriele Fossataro) alle sequenze, Polare (Paolo Mari) chitarra e seconde voci, alla tastiera Daniel Mastrovito, al basso Luca Giachi e alla batteria Giacomo Giorgi.

Il brano di apertura è “Rosé” che dà al pubblico la giusta carica. Si alternano poi le storiche “Saint Tropez” e “Ombre” alle nuove “Vans” e “Galleria Lungotevere” estratti dal nuovo album Millisecondi uscito lo scorso 21 gennaio 2022.

Anche in questa data milanese non potevano mancare tanti ospiti. Scaldano il palco gli Zero Assoluto presentati da Peter White “ho avuto il piacere di conoscere delle icone del pop” e insieme cantano “Notti Amarcord”.

Fonte: foto autorizzata alla pubblicazione. Credits foto: @Dopoesco

Continua il live, il pubblico canta nuovi brani come “Gibson rotte”, “Dèjà vu”, “Quasi mai” la traccia di apertura del disco e “Sabato sera” il brano featuring con Gemello. Torniamo poi indietro ai primissimi istanti del progetto Peter White con “Birre chiare” (il pubblico la canta dall’inizio alla fine), “Narghilé”, “Baci alla française”, “Gondola”, “Torino”.

Arriva poi il momento dell’ultimo ospite della serata, un artista con il quale Peter White ha collaborato in due brani, uno in ogni album uscito fino ad ora. Stiamo parlando di Clied con il quale canta “Acquario” e la nuova “Molotov”.

Si conclude il concerto come di consueto con “Titoli di coda”. Come prima esperienza milanese sicuramente un sold out da ricordare!