Platini a Blatter: “Dimettiti, il tuo ciclo è finito”

0

Platini a Blatter “Dimettiti”. Questo avrebbe detto il patron dell’UEFA al Blatter e intanto domani si vota il nuovo presidente

 

Dopo lo scandalo di  ieri che ha coinvolto alcuni esponenti della FIFA e che vede coinvolto, ma non accusato, Blatter. E’ Platini a parlare: “Ho parlato a Blatter, Blatter lo conosco da una vita, è un amico e gli ho detto: dimettiti, lascia la Fifa, non ne possiamo più. Ci siamo guardati negli occhi. Credo che abbia capito. Però mi ha detto: sì capisco, ma non posso dimettermi, sono arrivato a un punto in cui non posso fare questa scelta. Io gli ho detto: mi spiace che non capisci, ma il tuo tempo al vertice della Fifa è finito”.

Platini parla in conferenza stampa da Zurigo dove domani si terranno le votazioni per il nuovo presidente della FIFA: “Da una parte c’è il calcio giocato, ed è uno spettacolo. Dall’altro c’è la Fifa e devo dire che sono disgustato, non ne posso più. E’

Platini a Blatter: Dimettiti"
Platini a Blatter: Dimettiti”Dimetti

davvero troppo. Le azioni giudiziarie che sono in corso non le commento, ma l’immagine che ne deriva è terribile. Oggi c’è stata una riunione col segretario generale, abbiamo discusso di tutto e delle elezioni del presidente. Domani  – continua Platini – la grande maggioranza delle Federazioni voterà per il principe giordano Ali Bin Hussein. Di Blatter non ne possiamo più. Vogliamo una Federazione forte, credibile, nuova. Qualcuno non è convinto, ma è necessario cambiare”.

Blatter dal canto suo in mattina ha convocato una riunione d’emergenza con i rappresentanti delle confederazioni per discutere della situazione attuale‘. Da più parti, Uefa in testa, è stato chiesto il rinvio delle elezioni per il rinnovo della presidenza della Fifa. Rinvio che difficilmente ci sarà.
Il presidente della Fifa, intanto, sarà ascoltato dalla polizia svizzera nei prossimi giorni e fino a quando non sarà interrogato non potrà lasciare il Paese. L’indiscrezione è riportata sull’edizione online del Daily Mail. Secondo il tabloid inglese la polizia elvetica avrebbe comunicato al n.1 della Fifa e agli altri funzionari di non lasciare il paese.