Plusvalenze sospette, Napoli nel mirino della Covisoc: tra i casi c’è anche l’acquisto di Osimhen

Oltre gli azzurri coinvolti anche i bianconeri con 42 operazioni tra 2019 e 2021

0
Victor-Osimhen
Fonte: Wikipedia

L’edizione odierna del quotidiano Repubblica, all’interno delle pagine riservate al calcio, ha dato attenzione attraverso un dossier alla questione plusvalenze relative ad alcune operazioni di società di calcio italiane, su tutte Juventus e Napoli.

In particolare la Covisoc (Commissione di vigilanza sulle società di calcio) sta indagando su 62 operazioni sospette tra il 2019 e il 2021, 42 delle quali riguardano la Juventus, che sarebbero avvenute attraverso scambi a prezzi alti con un movimento di soldi praticamente minimo.

Tra i casi che interessano gli azzurri, invece, c’è anche quello relativo all’acquisto di Osimhen. I quattro calciatori del Napoli che il Lille si è preso per 20 milioni nell’affare Osimhen: tre sono tornati in Italia, due in Serie D, uno in C, un altro è al Lille senza aver giocato mai.

Per quanto riguarda i bianconeri, invece, come riportato da AreaNapoli, ci sono 21 calciatori scambiati per 90 milioni. Operazioni che però hanno fatto circolare realmente poco più di 3 milioni, producendo benefici a bilancio per il club bianconero di oltre 40.

Ci sono poi anche gli affari con l’estero: Pjanic-Arthur col Barça, Cancelo-Danilo col City, cifre elevate per giocatori però di prima fascia. Resta tuttavia complesso stabilire se il valore di uno scambio sia congruo o meno.