Porto nei guai con il Fair Play: la Juve punta André Silva

0

La Juventus ha già puntato il prossimo gioiellino dell’attacco, è portoghese e si chiama André Silva. L’attaccante classe 1995 gioca nel Porto e si è messo in luce con la maglia del Portogallo nelle ultime qualificazioni per i mondiali segnando tre goal contro le Isole Far Oer. Già in estate il Porto aveva ricevuto moltissime offerte ma ha preferito resistere. La dirigenza bianconera lo segue da tempo e vorrebbe fare il colpaccio. Tutto ciò sarà aiutato dalle critiche condizioni finanziarie in cui versa il club portista.

Proprio oggi il giornale portoghese A Bola riporta l’intervista al presidente del Porto Fernando Gomes che ha ammesso che i conti del club sono in rosso: “Avremmo potuto parlare di una situazione molto diversa se avessimo venduto Herrera, Danilo e André Silva in estate; ma abbiamo preferito trattenerli. Tuttavia dagli anni prossimi bisognerà abbassare i costi di gestione della squadra perché sono diventati insostenibili.” Il presidente ha anche ammesso che attualmente il club non sta rispettando il Fair Play Finanziario e potrebbe subire qualche multa.

Per strappare André Silva al Porto, in tempi normali, ci sarebbe stato bisogno di pagare la sua clausola rescissoria che ammonta a 60 milioni di euro. Ma con questa circostanza di ridimensionamento economico del club portoghese, sarà sicuramente possibile ottenere qualche sconto sulla clausola e portare via il giocatore ad un prezzo inferiore. L’unico problema per la Juventus sarà l’interessamento di altre squadre come per esempio il Real Madrid o l’Arsenal. Per convincere il Porto potrebbero bastare una quarantina di milioni di euro, a patto che però qualcuno (per esempio Mandzukic) venga ceduto.