Posti letto limitati in Campania, terapie intensive occupate al 78%

In Campania i posti letto si fanno sempre più rari. Tanto da preoccupare l'Unità di crisi regionale.

0
Posti letto limitati, Morto al Cardarelli, Sovraffollamento al Cardarelli, Coronavirus al Cardarelli
Ospedale Cardarelli, Fonte Wikipedia

Nella Regione Campania i posti letto sono sempre più limitati. Almeno secondo quanto riportato da “Il Mattino”, il quale afferma che la situazione attuale negli ospedali è drammatica.

INDICE DI OCCUPAZIONE NEGLI OSPEDALI – Con l’aumento dei positivi e di conseguenza dei pazienti, le strutture sanitarie stanno piano piano raggiungendo il loro limite. Soprattutto se il numero di infetti continua a salire con questo andamento.

Per la maggior parte degli ospedali infatti l‘indice di occupazione dei posti disponibili in terapia intensiva è del 78%. 94% invece per quanto riguarda gli altri reparti, dediti a pazienti affetti da altre condizioni critiche. Tra questi la sub intensiva. Dati che non  corrispondono affatto con quanto previsto dal piano regionale.

DISILLUSIONE – In effetti, l’Unità di crisi regionale stessa ammette che i posti letto sono limitati a 189, su tutto il territorio campano. Una dichiarazione in diretta contrapposizione con quanto affermato nel piano, presentato al ministero della Salute la scorsa estate.

In quest’ultimo vi è chiaramente scritto che i posti disponibili in tutto saranno 834, ma purtroppo così non è stato.