Pozzallo, 264 migranti sbarcati. Salvini: “Malta vergognosa”

184 uomini, 43 donne, 37 tra ragazzi e bambini, 5 neonati: in mare per tre giorni senza cibo e acqua.

0
Matteo Salvini governo conte
Matteo Salvini. Fonte: Wikimedia

Pozzallo nella notte ha accolto 264 migranti provenienti dalla Libia ed ora sono pronti a trasferirsi nei centri di accoglienza. “In mare per tre giorni senza cibo né acqua, sono miracolosamente vivi, altri invece sono scomparsi in queste stesse ore” scrive l’Unhcr. La polizia ha già bloccato i due presunti scafisti.

Dalla scorsa estate, in Sicilia, non si sono più registrati sbarchi così imponenti. I migranti sono arrivati ieri sera autonomamente su una imbarcazione in legno, ma l’ordine di sbarco è stato dato successivamente quando si è capito che sarebbe potuta affondare da un momento all’altro davanti alla banchina.

Nel frattempo il Ministro dell’Interno Salvini ha commentato la vicenda sui social: “Ci risiamo. Un pattuglione maltese ha invertito la rotta, abbandonando un gommone con 150/200 immigrati in mezzo al Mediterraneo e in direzione dell’Italia. La Valletta aveva preso il coordinamento delle operazioni di soccorso, come al solito sta cercando di rifilare gli immigrati al nostro Paese”.
L’Unhcr aggiunge in un tweet: “Il soccorso in mare è fondamentale assieme a un meccanismo sicuro e prevedibile di approdo”.

Malta si conferma vergognosa – attacca Salvini. Chissà se a Bruxelles sprecheranno inchiostro per mandare letterine di richiamo anche alla Valletta”.