giovedì, Luglio 25, 2024
HomeCronacaPozzuoli, dramma per gli sfollati: devono lasciare gli alberghi

Pozzuoli, dramma per gli sfollati: devono lasciare gli alberghi

Dopo la forte scossa di terremoto registrata il 20 maggio, più di 1000 abitanti di Pozzuoli si sono ritrovati costretti ad abbandonare le loro abitazioni e alloggiare in degli alberghi. Negli ultimi giorni, però, sono giunte brutte notizie che vedrebbero i cittadini puteolani rischiare i finire per strada.

DRAMMA PER GLI SFOLLATI – Dopo la scossa di magnitudo 4.4, la più forte degli ultimi 40 anni, è stata emessa un’ordinanza che ha costretto oltre mille cittadini di Pozzuoli a dover abbandonare le loro case. Nei giorni scorsi, però, è giunta un’altra brutta per loro.

A seguito dell’ordinanza di sgombero e messa in sicurezza dei propri appartamenti, alcuni di loro hanno avuto la possibilità di essere ospitati in delle strutture alberghiere. Nei giorni scorsi, però, è giunto il comunicato che ha annunciato che il 30 giugno scade la convenzione tra Regione e Federalberghi.

Ovviamente la possibilità che gli sfollati non abbiano più un posto dove stare ha generato molta preoccupazione. Sono diverse, infatti, le famiglie che si ritrovano senza alternative su dove stare. Ma quali potrebbero essere le soluzioni? Nonostante il “contributo per l’autonomia sistemazione” sia stato recentemente approvato dalla Regione Campania, non mancano le perplessità su di esso.

Il contributo equivale a un aiuto monetario in base al numero di persone che compongono la famiglia, per pagare un affitto. Diverse persone, però, dubitano che tale aiuto verrebbe erogato in tempi brevi. È difficile, quindi, pensare che questo aiuto verrebbe dato prima del 30 giugno, giorno in cui gli sfollati dovrebbero abbandonare gli alberghi.

C’è da sottolineare, inoltre, come questo dramma non abbia fermato le speculazioni. È triste, infatti, constatare come siano saliti alle stelle i prezzi nella fascia immediatamente esterna alla zona flegrea. Si tratta di appartamenti spesso non ammobiliati e il cui contratto avrebbe durata di massimo 6 mesi.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE...

ULTIMISSIME