Premier League, su Twitter “compare” un emoji di Antonio Conte

0
Antonio Conte, fonte Flickr
Antonio Conte, fonte Flickr

Ormai non è più una novità il fatto che l’allenatore italiano Antonio Conte quando prende in mano una squadra al primo anno è subito vincente. Lo fece con la Juventus più di cinque anni fa (quando la stessa veniva da un 7° e 8° posto in campionato) e lo stesso è successo con il Chelsea, il quale anch’essa veniva da risultati poco “felici”. Il tecnico leccese dopo la “breve” esperienza con la Nazionale Italiana arrivando ai Quarti di finale ai campionati Europei in Francia è volato subito in Inghilterra per prendere le redini dei “Blues” portandoli alla vittoria della Premier League dopo appena sette anni. I tifosi hanno ringraziato l’ex allenatore di Bari e Siena con un Hashtag sul famoso social network “Twitter” seguito da un Emoticons “personalizzata” (le famose faccine che possono essere affiancate ad un messaggio). Infatti se si va su Twitter e si scriver questo Hashtag #ChelseaChampions, quando viene pubblicato insieme al Hashtag appare una emoji raffigurante lo stesso tecnico con la sua “tradizionale” esultanza. I tifosi della squadra campione d’Inghilterra in carica si sono completamente “sbizzarriti” lanciando questo messaggio sui social, infatti sono apparsi in pochi minuti più di 20mila tweet. A far partire questa emoji è stata la stessa società inglese sullo stesso social lo scorso venerdì. Con questo “omaggio” fattogli dalla società londinese, Antonio Conte è il primo allenatore al mondo ad avere la sua emoji.

Festeggiamenti a parte, il futuro dell’allenatore italiano è ancora in bilico. Infatti anche quest’oggi durante la conferenza stampa che precede la partita di domenica contro il Sunderland non ha rilasciato nessuna dichiarazione che possa far pensare che anche l’anno prossimo possa rimanere a Londra, ma anzi le sue parole sembrano che le porte per L’Inter siano ancora aperte. Queste le sue parole durante la conferenza “Ho due anni di contratto con il Chelsea. Per me e per i giocatori è importante finire la stagione raggiungendo tutti gli obiettivi. Dobbiamo prepararci per la FA Cup e poi avremo tempo di discutere con il nostro club”.  Chissà se con queste parole il tecnico ha intenzione di lasciare dopo soltanto un anno Londra per ritornare in Italia per accettare l’offerta di Suning: il patron nerazzurro ha pronto per lui un contratto di 5 anni da 15 milioni a stagione. Dopo il rifiuto del “Cholo” Simeone e dell’allenatore del Tottenham Pochettino, oltre a Conte le alternative sono l’allenatore del Napoli Maurizio Sarri e l’allenatore della Roma Luciano Spalletti. Vedremo nel corso del calciomercato estivo cosa succederà.