Press conference GP di Francia. Tutto pronto a Le Mans

0

Tutto pronto a Le Mans per accogliere domani mattina i piloti per dare finalmente il via al quinto appuntamento stagionale del Motomondiale.

Come consuetudine, il giovedì pomeriggio si scaldano gli animi con la conferenza stampa dove si fa un piccolo recap di quanto accaduto il weekend precedente e analizzano le news che sono uscite nei giorni tra un GP e l’altro.

Rossi, al centro del tavolo della press conference, ha preso parola analizzando l’inizio di stagione: “È stato un buon inizio di stagione grazie a queste due vittorie, ma soprattutto è stato importante salire sempre sul podio con tutti i rivali sempre più competitivi su ogni tracciato. Jorge [Lorenzo] ha iniziato con qualche difficoltà, ma due settimane fa a Jerez è stato il più veloce, così penso come lo sarà anche qui a Le Mans, tracciato storicamente favorevole alla Yamaha. È vero anche che l’anno scorso Marc [Marquez] fece dei giri fantastici.” Tra Le Mans e Rossi non è proprio amore: “Non è in assoluto il mio tracciato preferito, specie per il grip che varia a seconda delle temperature meteo. Lunedì nel test di Jerez abbiamo provato alcune parti interessanti che potranno migliorare le nostre prestazioni e trovato un buon setting.”

La parola è poi passata al secondo pilota in classifica, Andrea Dovizioso, staccato di 15 punti da Rossi e che a Jerez ha dovuto lottare contro un problema elettronico: “Non possiamo certo esser contenti del risultato di Jerez, compromesso da un problema in frenata al secondo giro, ma tutto sommato è andata bene: sono riuscito a sorpassare molti piloti e a raccogliere punti.” A proposito dei test al Mugello di lunedì scorso ha dichiarato: “Il test è stato importante per effettuare delle comparative e capire meglio la nostra moto, che tuttavia è una moto nuova.” Ha concluso poi con l’analisi del circuito che da domani ospiterà il quinto GP: “Le Mans è un tracciato difficile, specie per trovare il giusto bilanciamento. Tuttavia sono fiducioso, l’anno scorso qui conquistai la prima fila. Daremo il massimo!”

Finalmente tornato sotto i riflettori, la parola è stata data anche a Jorge Lorenzo, dominatore assoluto del GP spagnolo: “A Jerez tutto è andato per il meglio fin dall’inizio, ma a Le Mans la musica sarà diversa anche per le caratteristiche del tracciato. Storicamente è una pista amica, ma nelle ultime due stagioni la Honda ha vinto con Dani e Marc. Nel test in Andalusia abbiamo curato molto la frenata.”

“Ho dei buoni ricordi di questo circuito: qui ho fatto la mia prima pole position della carriera in 125cc e ho ottenuto anche la mia prima vittoria in Moto2™. Tuttavia, non mi piace particolarmente; proveremo a dare il massimo in questi giorni per farci trovare pronti per domenica.” Analizza così Màrquez il tracciato di Le Mans ripercorrendo velocemente come è cambiata la situazione nell’arco degli anni. Inevitabile chiedere informazioni sul suo stato di salute “Il dito va meglio, non ho grossi problemi anche se visibilmente è ancora gonfio. L’anno scorso arrivavo qui da una posizione differente in classifica: ora sono 26 punti dietro Valentino, non è il caso di farsi prendere dal panico.”

Ha chiuso il banco della MotoGP Pol Espargarò, il fratellino di Aleix, che qui corre “in casa” visto che il suo team ha sede non molto lontano dal circuito.

“Non è stato certo l’inizio di stagione che ci aspettavamo, con qualche problema di troppo in Qatar, Texas e Argentina. A Jerez abbiamo però compiuto un passo importante e ottenuto alla fine un buon risultato. Ho delle buone sensazioni qui: inoltre, sarà un weekend importante per il nostro team e i nostri sponsor.”