Prestiti personali senza busta paga: come richiedere finanziamenti Compass, Agos e Findomestic

0

Vediamo come funzionano i prestiti personali senza busta paga, con le garanzie alternative che dovremo fornire alla banca o alla finanziaria alla quale ci rivolgeremo. Infine come richiedere finanziamenti presso i principali istituti di credito come Compass, Agos e Findomestic, che ci permettono di effettuare una simulazione del prestito online.

Prestiti personali senza busta paga: quali garanzie alternative presentare alla banca

Se siete alla ricerca di un finanziamento ad esempio per acquistare una nuova automobile, oppure per ristrutturare casa o anche per far fronte alle spese per gli studi di vostro figlio, la soluzione che fa al caso vostro è quella dei prestiti personali. Si tratta infatti di una forma di prestito non finalizzata, grazie alla quale potremo affrontare qualsiasi spesa, senza alcun vincolo sul progetto che intendiamo realizzare. Come per qualsiasi forma di prestito, ciò che è importante considerare sono i requisiti richiesti dall’istituto di credito. Questi variano in base alla compagnia alla quale ci rivolgiamo, tuttavia ci sono alcune garanzie che accomunano tutte le principali banche. In particolare, un requisito che viene richiesto indipendentemente dalla compagnia da noi scelta è la busta paga.

I lavoratori dipendenti che possono assicurare alla banca un’entrata mensile fissa per l’intera durata del finanziamento sono sicuramente i clienti migliori per un istituto che deve erogare un finanziamento, visto che ogni mese la rata di rimborso potrà essere detratta dallo stipendio. Per questo motivo può accadere che coloro che siano senza busta paga, perché lavoratori autonomi oppure perché senza un lavoro continuativo. I prestiti personali possono essere richiesti presso Compass, Findomestic e Agos Ducato anche senza busta paga, tramite la presentazione di garanzie alternative. Nel caso in cui un lavoratore autonomo con partita IVA sia interessato a ricevere un finanziamento, la garanzia che può presentare è rappresentata dall’ultima dichiarazione dei redditi. In questo caso la banca farà le proprie analisi in base ad una stima dei guadagni mensili, oltre alla ricchezza patrimoniale del cliente, per valutare la rata massima che può essere affrontata e di conseguenza la somma di denaro richiedibile dal cliente, in base alla durata del finanziamento scelto.

Nel caso in cui non si abbia un lavoro continuativo, e dunque non si possa presentare un contratto di lavoro né una dichiarazione dei redditi per cui possa essere accettata la richiesta di finanziamento, l’ultima soluzione è quella del garante. In questo caso sarà un’altra persona a presentare le garanzie richieste dalla banca al posto nostro. Questa persona potrà essere un parente o anche un amico, che firmerà un documento in cui garantirà appunto per noi. Ovviamente non si tratta soltanto di una garanzia “a parole”, visto che il garante si impegnerà a farsi carico di tutte le rate di rimborso che non verranno pagate da parte nostra. Dunque si tratta di un rischio non indifferente per il garante, che dunque dovrà fidarsi ciecamente di noi, per questo motivo solitamente è un padre o una madre a garantire per il proprio figlio. È bene specificare come in questo caso perché la richiesta possa essere accettata è necessario che il garante presenti la propria busta paga.

Come richiedere un prestito senza busta paga Agos Ducato, Compass e Findomestic

Abbiamo confrontato i principali prestiti personali senza busta paga su prestitionline24 prendendo come esempio le modalità di richiesta con Agos Ducato, Compass e Findomestic. Questi tre istituti di credito sono sicuramente tra i più convenienti presenti sul mercato. Sul sito internet di queste tre compagnie ci vengono presentate tutte le forme di prestito offerte, ed avremo inoltre la possibilità di effettuare una simulazione del finanziamento. Se siete interessati a richiedere un prestito personale senza busta paga, la cosa migliore da fare è quella di calcolare la rata di rimborso mensile. Questo vi permetterà innanzitutto di rendervi conto della spesa alla quale andrete incontro, oltre ad offrirvi la possibilità di confrontare diverse soluzioni in modo da individuare la durata ideale del vostro finanziamento.

Nel caso dei prestiti personali senza busta paga la richiesta deve essere presentata presso una qualsiasi filiale. Se siete intenzionati a rivolgervi ad una tra Agos, Compass e Findomestic, potrete richiedere un preventivo collegandovi ai tre siti internet, per poi scegliere il prodotto che risulta essere il più conveniente per voi. La simulazione del finanziamento è molto semplice in tutti i tre casi, con alcune piccole differenze. Agos Ducato permette di visualizzare tutte le soluzioni possibili (relative alle diverse durate)semplicemente inserendo l’importo al quale siamo interessati. Con Compass e Findomestic sarà invece necessario scegliere anche la durata, che potrà essere ovviamente modificata per confrontare soluzioni diverse. Una volta individuato il prestito senza busta paga perfetto per voi, con la banca più conveniente in base all’importo e alla durata scelta e a qualsiasi altra esigenza, vi basterà presentare la richiesta di finanziamento.

Per fare ciò è possibile fissare un appuntamento tramite il sito internet della compagnia. Potremo scegliere la filiale più vicina a casa nostra inserendo il nostro indirizzo, oppure cercando sulla mappa delle filiali. In base alle date e gli orari disponibili fisseremo il nostro appuntamento con un consulente completamente dedicato, al quale presenteremo la nostra situazione e la nostra richiesta di finanziamento. Ovviamente sarà necessario presentare tutta la documentazione richiesta (opportunamente specificata sul sito). Nel caso in cui intendiamo presentare un garante, quest’ultimo dovrà essere presente al momento della richiesta da parte nostra, e dovrà portare con sé un documento di reddito, che potrà essere l’ultima busta paga oppure il contratto di lavoro. Una volta che la richiesta è stata presentata, basteranno pochi giorni perché questa venga analizzata e, in caso di esito positivo, la somma verrà immediatamente erogata sul conto corrente a noi intestato.