Prima convocato, poi escluso: il vero motivo della permanenza di Hysaj a Castel Volturno

0
Hysaj Napoli
Hysaj

Domani sera, alle ore 19, Genk e Napoli scenderanno in campo nella seconda giornata di Champions League. Dopo i tre punti conquistati contro il Liverpool al San Paolo, gli uomini di Carlo Ancelotti sono pronti a darsi battaglia per cercare di conquistare altri punti fondamentali per qualificarsi agli ottavi di Champions League.

Ieri, il mister ha diramato i convocati per la partita contro il Genk:

Portieri: Karnezis, Meret, Ospina
Difensori: Di Lorenzo, Ghoulam, Hysaj, Koulibaly, Luperto, Malcuit, Manolas, Mario Rui
Centrocampisti: Allan, Elmas, Fabian Ruiz, Gaetano, Zielinski
Attaccanti: Callejon, Insigne, Llorente, Lozano, Mertens, Milik, Younes

Subito dopo l’annuncio, però, la SSC Napoli ha diramato un comunicato in cui informava l’esclusione dalla partita di Elseid Hysaj. Il calciatore, infatti, rimarrà a Castel Volturno ad allenarsi mentre i compagni giocheranno una partita importante nella massima competizione europea.

In un primo momento si era pensato ad un’esclusione per motivi personali o disciplinari che avevano coinvolto il calciatore. Tuttavia, il motivo di tale decisione è ben diverso. Hysaj, infatti, avrebbe parlato con Ancelotti chiedendo espressamente di non affrontare la faticosa trasferta per rimanere a Napoli ad allenarsi.

Dopo gli acciacchi delle scorse settimane, infatti, il terzino azzurro non è ancora in condizione e per questo vorrebbe essere al 100% già nei prossimi giorni per giocarsi un posto da titolare con Giovanni Di Lorenzo. Hysaj, infatti, crede nelle sue qualità e vorrebbe riconquistare la fiducia di Carlo Ancelotti, in primis, e poi dei tifosi che l’hanno fortemente criticato durante l’ultimo calciomercato estivo.