Principali differenze tra università online e università tradizionali

0

Le università online e tradizionali offrono il conseguimento di un titolo di studio identico ma hanno delle differenze che sussistono principalmente da come si svolge il percorso di studi. Infatti, anche l’offerta formativa in realtà è la stessa perché tutti gli atenei riconosciuti dal Miur sia tradizionali sia telematici devono offrire un programma specifico per ogni corso di studio che si svolge. Ma vediamo adesso quali sono le principali differenze che troviamo tra le università tradizionali e quelle online.

Le lezioni e percorso formativo

La prima differenza che sussiste tra un’università tradizionale e una online è la modalità con la quale si tengono le lezioni. Nel primo caso è necessario andare nella sede universitaria prescelta e nelle aule a orari precisi per riuscire a seguire le lezioni tenute dai professori. Negli atenei telematici, come ad esempio nell’Università online Unicusano, il metodo di studio prevede alla base dell’insegnamento delle materie l’e-learning.

Quindi le modalità di apprendimento sono eseguite on demand, con lezioni e conferenze in diretta, ma anche con video preregistrati a quali è possibile accedere per comprendere al meglio la lezione. Inoltre, mentre nelle università online bisogna prendere appunti per trascrivere ciò che dice il professore negli atenei telematici è possibile scegliere di leggere il contenuto delle lezioni in PDF.

Un tutor per il percorso di studio

Nelle università tradizionali bisogna fare affidamento solo sulle proprie capacità e metodo di studio senza un aiuto specifico a meno che non si seguano lezioni privati. Le università online, come ad esempio l’ateneo Unicusano, offrono invece un tutor. I tutor seguono lo studente durante il percorso universitario e lo aiutano a risolvere dubbi e difficoltà durante il conseguimento della laurea.

La sede degli esami

Un punto d’incontro per le università telematiche e quelle tradizionali è la sede degli esami. Infatti, entrambe prevedono che gli esami si tengono nelle sedi universitarie dunque di persona dinanzi a uno o più professori che pongono le domande e alla fine decidono il voto che viene trascritto sul libretto dello studente.

Obbligo di frequenza VS Formazione flessibile

Una delle grandi differenze tra gli atenei tradizionali e quelli telematici è l’impostazione della formazione. Infatti, le università tradizionali prevedono l’obbligo di frequenza, quindi è necessario seguire le lezioni di persona e ad orari pre-imposti nelle sedi dell’ateneo prescelto.

Per questo motivo bisogna trasferirsi nella città dove si studia è necessario fittare una casa, acquistare i libri, prendere i mezzi di trasporto pubblico tutti i giorni ecc…Studiare in un’università tradizionale è un lavoro a tempo pieno.

Per chi invece ha bisogno di orari e mezzi più flessibili, allora sicuramente le Università online ti possono aiutare in quest’ambito. Un ateneo telematico prevede invece l’intera formazione online, si studia con le lezioni e i video caricati sulla piattaforma telematica, con le dispense e le slide. Quindi oltre ad avere orari flessibili non bisogna nemmeno acquistare i libri. Inoltre, bisogna dirigersi in sede ogni uno o due mesi solo per sostenere gli esami quindi non c’è bisogno di trasferirsi o pagare un secondo affitto.