Problema all’adduttore per Pjanic: “Spero di essermi fermato in tempo”. Juventus in ansia

Miralem Pjanic è stato costretto ad uscire nel secondo tempo della sfida tra Bosnia e Italia per un problema muscolare. Gli aggiornamenti

0
Miralem Pjanic fonte foto: Di Ailura, CC BY-SA 3.0 AT, CC BY-SA 3.0 at, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=48800213
Miralem Pjanic fonte foto: Di Ailura, CC BY-SA 3.0 AT, CC BY-SA 3.0 at, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=48800213

Le condizioni di Miralem Pjanic tengono in ansia la Juventus, il centrocampista bosniaco è stato costretto al cambio a 20 minuti dal termine nella sfida tra Bosnia e Italia, valida per la qualificazione ad Euro 2020 e vinta dagli azzurri per 0-3. Il regista della Juve è uscito dal campo toccandosi l’adduttore, problema che si porta dietro da diverso tempo.

RASSICURAZIONE“Ho anche avuto precedenti problemi con l’adduttore nelle scorse settimane e spero di essere uscito in tempo per prevenire un ulteriore problema. Ho sentito dolore, ma spero che non sia grave”. Queste le parole di Pjanic al termine della gara. Probabile però che siano necessari esami strumentali per escludere qualsiasi problema.

ANSIA JUVE – Nel frattempo la Juventus monitora con attenzione la situazione, Sarri spera che il giocatore torni a Torino per sottoporsi ai controlli e iniziare il percorso di recupero in vista della sfida con l’Atalanta.

SCENARIO FUTURO – Al momento Pjanic resta con la nazionale e sarà osservato quotidianamente dallo staff, se dovessero esserci problemi tornerà a Torino e a quel punto sarà difficile vederlo in campo con l’Atalanta.