Processo plusvalenze, stangata per la Juventus: penalizzazione di 15 punti

0
Plusvalenze
Fonte: Wikipedia

Pochi minuti fa, precisamente alle ore 21.10, è arrivata la decisione della Corte Federale in merito al processo plusvalenze che vede coinvolte la Juventus ed altri club di Serie A.

Di seguito il comunicato della FIGC: “La Corte Federale di Appello presieduta da Mario Luigi Torsello ha accolto in parte il ricorso della Procura Federale sulla revocazione parziale della decisione della Corte Federale di Appello a Sezioni Unite n. 89 del 27 maggio scorso, sanzionando la Juventus con 15 punti di penalizzazione da scontare nella corrente stagione sportiva e con una serie di inibizioni per 11 dirigenti bianconeri (30 mesi a Paratici, 24 mesi ad Agnelli e Arrivabene, 16 mesi a Cherubini, 8 mesi a Nedved, Garimberti, Vellano, Venier, Hughes, Marilungo e Roncaglio)

La Corte ha confermato il proscioglimento per gli altri 8 club coinvolti (Sampdoria, Pro Vercelli, Genoa, Parma, Pisa, Empoli, Novara e Pescara) e i rispettivi amministratori e dirigenti”.

“La Corte d’Appello federale ha acuito le richieste della Procura in merito alle sanzioni inflitte alla Juventus e ai suoi dirigenti nel caso plusvalenze. Alla Juventus sono stati inflitti 15 punti di penalizzazione in classifica. Per quanto riguarda la dirigenza: 2 anni e mezzo di inibizione a Fabio Paratici, 2 anni ad Andrea Agnelli e Maurizio Arrivabene, 1 anno e 4 mesi a Cherubini e 8 mesi a Nedved“.

Ricordiamo che, nel pomeriggio, la Procura aveva chiesto nove punti di penalizzazione per il club bianconero.