Quagliarella: ecco perché ho dovuto lasciare Napoli

0

Clamorose rivelazioni di Fabio Quagliarella durante il processo a Raffaele Piccolo, agente della Polizia Postale accusato di essere uno stalker di vip, l’attaccante del Torino ha spiegato il perchè del suo addio da Napoli: De Laurentiis mi ha mandato via da Napoli per le lettere anonime che mi accusavano falsamente di essere camorrista e pedofilo, oltre che di partecipare a orge. Sono stato malissimo. Dopo le calunnie, spedite in sede a Castelvolturno nel 2010, il presidente mi disse di andare a vivere in albergo, lasciando Castellammare per stare più tranquillo. Poi non mi ha mai più telefonato. Dopo le lettere e gli sms fui costretto a lasciare la mia città. Quando andai alla Juve, nelle lettere c’era scritto che avrebbero picchiato la mia famiglia per il mio addio al Napoli”Queste le parole di Quagliarella rivelate durante il processo al pm Barbara Aprea.