Qualificazioni Russia 2018, L’Italia si impone 3-1 sull’Israele

0

L’Italia soffre ma riesce a vincere all’esordio. tra un mese gli azzurri avranno già una sfida importante contro la Spagna del dopo del Bosque

All’esordio l’Italia porta tre punti a casa ai danni dell’Israele, il quale però in un tratto di partita ha saputo mettere in difficoltà gli azzurri con varie occasioni da goal. Ma alla fine l’Italia soffrendo ha vinto nel difficile campo di Haifa.

Le marcature le aperte il “solito” Pellè al 14′ servito da un buon passaggio di Antonelli. Mentre gli uomini di Ventura raddoppiano alla mezz’ora su calcio di rigore realizzato da Candreva: Bonaventura avanza sulla fascia sinistra ma subisce un tackle da Ben Bitton. Il giudice di gara, il russo Karasev non esita a fischiare dal discetto. 5′ dopo c’è la reazione della nazionale di casa che con Tal Ben Haim realizza la rete del 2-1: l’attaccante del Maccabi Tel Aviv riceve palla sul limite dell’area e lascia quindi partire un bel pallonetto che termina in rete scavalcando Gianluigi Buffon.  Il primo tempo termina con l’Italia in vantaggio di due reti.

Alla ripresa la nazionale israeliana parte subito forte: Nir Bitton dopo una bella azione personale conclude all’angolino basso di destra ma Gianluigi Buffon non si fa battere così facilmente e para con un bell’intervento. Alcuni minuti più tardi ci prova anche Tomer Hemed da fuori area, ma la palla finisce al lato. Al 83′ Ciro Immobile ( entrato al posto di Eder) realizza la rete del definitivo 3-1 per l’Italia di Ventura: Graziano Pelle muove palla verso Ciro Immobile, quest’ultimo arrivato in area lascia partire un bellissimo tiro verso l’angolino basso di sinistra. Purtroppo nel 2° tempo c’è da registrare anche una doppia ammonizione dello juventino Chiellini: il centrale “rinnova” la brutta prestazione fatta qualche giorno fa contro la Francia, anche se l’arbitro “esagera”  mostrando il secondo cartellino al giocatore, comunque nelle due partitesi è visto un giocatore deconcentrato e sempre fuori tempo durante le “manovre” difensive.

Tra circa un mese allo Juventus Stadium si dovrà affrontare la Spagna, la stessa che ieri ha completamente “affossato” il “povero” Liechtenstein, segnando addirittura 8 reti. Quindi il 6 Ottobre tutti sperano di “rivedere” la stessa Italia che durante l’Europeo ha battuto le “furie rosse”, anche se quell’Italia era molto diversa da quella vista ieri sera in Israele.