Quanto costa assicurare un ciclomotore? Ecco la classifica delle città

0

I ciclomotori stanno diventando sempre più amici fidati per chi deve raggiungere il posto di lavoro in poco tempo senza dover necessariamente attendere file interminabili chiuso dentro un’auto. C’è da dire poi che soprattutto nelle grandi città, il ciclomotore, spesso è l’unica soluzione possibile per arrivare a destinazione perché non sempre è possibile utilizzare i mezzi pubblici ed è impensabile utilizzare l’automobile. Anche per le due ruote l’assicurazione è obbligatoria, questo è un dato di fatto. Diciamo pure che si tratta di soluzioni non proprio economiche, motivo per cui molti scooteristi scelgono la soluzione online, che sicuramente elimina qualche cifra dalla somma totale.

Ogni assicurazione ciclomotore propone formule e servizi diversi per ogni compagnia che le propone, questo è noto. Ecco perché è importante capire quali sono le nostre singole necessità prima di compiere una scelta, che, come si è detto, economica non è, ma è anche vero che si tratta di una soluzione utile e indispensabile (oltre che obbligatoria) per mettersi al riparo dal sostenere cifre esorbitanti in caso di sinistro stradale. È esattamente per questo che si stipula.

Quanto costa?

Da recenti studi di settore sembra che il prezzo medio da pagare per assicurare uno scooter di cilindrata 50cc sia di 613 euro all’anno. Prezzo medio significa, chiaramente, che varia da città e città in base a diversi fattori. Una cifra che se si va ad analizzare la situazione non è così sorprendente, ma che è possibile almeno provare a risparmiare. Come? Scegliendo un’assicurazione online, magari. Secondo la classifica la regione più cara è la Campania dove per assicurare un cinquantino si deve sostenere una spesa di 1.260 euro, quindi oltre il doppio della media italiana. Poco più in basso, sul secondo scalino del podio si trova la Puglia con un premio annuo di 977 euro seguita dalla Calabria con 880 euro. Il Lazio invece richiede un premio di 825 euro per uno scooter della stessa cilindrata. Ci sono anche regioni italiane in cui assicurare un ciclomotore sembra avere cifre più ragionevoli. Il Trentino Alto Adige, ad esempio, richiede un premio annuo di 369 euro, il Veneto di 410 euro e il Piemonte di 427 euro. La motivazione dei prezzi così elevati è semplice: il cinquantino è il mezzo più utilizzato anche dai giovani, per questo è considerato a maggior rischio di sinistri stradali.

La differenza tra le città italiane

Non solo tra le regioni, una notevole differenza dei premi annui esiste anche tra le singole città italiane. La più cara in assoluto è Napoli con un prezzo di 1.463 euro, cioè del 138% in più rispetto alla media italiana, seguita da Bari con i suoi 1.244 euro e da Palermo con 1.018. Più sotto in classifica ci sono Roma, con un premio medio di 921 euro, cioè dell’82% in più di quello pagato a Milano con i suoi 505 euro. Al quinto posto trova spazio Genova con 778 euro. Le meno care sono Venezia con 442 euro, l’Aquila con 335 euro, seguita da Trento con 378 euro all’anno.