Rabat il migliore delle FP3 in Olanda per la Moto2

0

Forse la pioggia in MotoGP lo ha finalmente svegliato dal torpore: Rabat torna al comando nell’ultimo turno di prove libere ad Assen per la Moto2.

Il pilota spagnolo oggi è sceso in pista con uno spirito diverso rispetto a ieri: non aspetta molto per portarsi nelle posizioni di testa e iniziare a limare il crono.

Con un’ottima seconda posizione nel primo giro, Rabat ha continuato a limare il suo crono rimanendo sempre nella top5 senza lasciare spazio ai rivali.

Con 1’37”287 Rabat martella fino all’ultimo giro alla bandiera a scacchi chiudendo davanti a Simeon, abile a recuperare il gap nelle ultime tornate chiudendo a due decimi dallo spagnolo ma davanti a Zarco che accusa un ritardo di quattro decimi.

Simone Corsi tiene saldamente la quarta posizione davanti a Luthi, anche lui in recupero negli ultimi minuti, che insieme a Lowes, Folger, Salom, Rins e Nakagami completano la top10: sono ben 12 i piloti racchiusi in un secondo di distanza!

Màrquez invece chiude in dodicesima posizione dopo una sessione sempre in posizioni importanti (ovvero la top10): Alex, dopo il GP di Barcellona, ha cambiato tattica che già nei test di Aragon ha dato dei risultati molto positivi.

Da ieri, il giovane di casa Màrquez, è stato in grado di colmare l’enorme gap che si presentava ogni volta nei confronti del compagno di box e dopo l’ultima sessione di libere sembra un contendente alla seconda/terza fila.

Passo indietro per Aegerter che precipita in quattordicesima posizione precedendo Kallio, Pons, Morbidelli, Simon e Baldassarri.

Durante la sessione il cielo ha iniziato nuovamente ad annuvolarsi dopo lo sprazzo di sole nelle Fp3 della MotoGP a seguito di un acquazzone. Atteso anche oggi pomeriggio il maltempo quando le Moto2 torneranno in pista dalle 15.00 per decidere l’ordine di partenza nella gara di domani nella Cattedrale della velocità.