Rabat pronto per il Sachsenring dopo l’operazione

0

Che non fosse l’anno migliore di Rabat lo si era capito già in Qatar e anche se il pilota spagnolo ha iniziato a correggere il tiro delle prestazioni, lo scorso weekend in allenamento ad Almeria è stato protagonista di una brutta caduta dove si è fratturato la clavicola destra e ha riportato una brutta ferita al pollice che ha richiesto addirittura un trapianto di pelle. Traportato d’urgenza a Barcellona, Tito è stato operato d’urgenza nella notte per iniziare il recupero il prima possibile vista la vicinanza al via del prossimo in GP in Germania. “Sono ancora un pò dolorante, ma se consideriamo la recente operazione sto abbastanza bene. Ho delle buone sensazioni e ho potuto mantenere la piena mobilità alla spalla; ora dobbiamo solo aspettare per vedere come reagirà sulla moto. Il Sachsenring è un circuito tortuoso, ma voglio cercare di dare il massimo. La clavicola è in posizione corretta, sono i tendini a risentire ancora dell’operazione. Oltre a riposare ed evitare di spostare la spalla, devo inoltre prendere farmaci proprio per evitare infezioni o un’infiammazione. Il problema più grande con la clavicola è che essa va a sostenere il peso del corpo in frenata. Mi sottoporrò all’esame dei medici e spero di poter prendere parte alle qualifiche e alla gara senza particolari problemi. Spero di non sentire troppo dolore e di poter fare una buona gara. Dobbiamo recuperare punti, cosa che nelle ultime due gare non siamo riusciti a fare. Voglio esser positivo e scendere in pista come se tutto questo non fosse mai successo. Se riesco a guidare con questa mentalità, ce la posso fare. Dopo il Sachsenring poi avrò del tempo per recuperare.” Sicuramente Rabat verrà visitato in questi giorni dalla commissione medica per il fit to race, ad ogni modo sarà un osservato speciale viste le delicate condizioni fisiche.