Raimondi (Mediaset): “Braccio di ferro Dybala-Juve, può succedere di tutto”

Il giornalista ha affrontato la questione relativa al rinnovo della Joya. Gli aggiornamenti

0
Paulo Dybala, Juventus, fonte Di Leandro Ceruti from Rosta, Italia - juve 6 leggenda, CC BY-SA 2.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=59296963
Paulo Dybala, Juventus,fonte Di Leandro Ceruti from Rosta, Italia - juve 6 leggenda, CC BY-SA 2.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=59296963

Continua la telenovela Dybala in casa Juventus. Il trequartista argentino è in scadenza di contratto nel 2022 ma al momento le trattative per il prolungamento sono ad un punto morto. Il presidente Agnelli ha confermato la presenza di un’importante proposta di rinnovo, ma la Joya non ha ancora dato risposta.

Sulla questione si è espresso l’esperto di mercato Claudio Raimondi, nel corso di Pressing, trasmissione in onda sui canali Mediaset. Ecco quanto dichiarato:

“Agnelli è stato chiaro e ha detto: “Per ma ha uno stipendio da top”. Sappiamo che l’offerta della Juventus si aggira intorno ai 10 milioni con i bonus e per la Juve è più che sufficiente. Per lui no, anche se ha detto che non è un problema di cifre.

La Juve gli riconosce la fascia di capitano e lui vorrebbe un adeguamento differente a livello economico. Il problema è che Dybala ha il coltello dalla parte del manico perché ha un solo anno di contratto e la Juve non potrà certo chiedere 100 milioni per lui questa estate.

Quindi è un braccio di ferro davvero molto interessante, dagli sviluppi clamorosi: potrebbe davvero succedere di tutto”.