Raiola sistema il bilancio della Roma: due maxi operazioni in uscita

La Roma deve racimolare 45 milioni di euro entro fine giugno e da Raiola potrebbe arrivare una grossa mano. Ecco come

0
Mino Raiola, fonte Youtube
Mino Raiola, fonte Youtube

Mancano dieci giorni alla fine di giugno e la Roma ha fretta di chiudere varie operazioni in uscita per rientrare nei paletti imposti dal Fair Play Finanziario. Come dichiarato da Totti prima e Baldissoni poi, la società dovrà racimolare 45 milioni di euro entro il 30 giugno per sistemare il bilancio.

Una grossa mano potrebbe arrivare da Mino Raiola, il potente agente ha proposto una doppia operazione in uscita al presidente Pallotta, che in tal modo accontenterebbe la Uefa: in ballo c’è la cessione di Manolas al Napoli e di Luca Pellegrini alla Juventus.

Il centrale greco ha già trovato l’accordo con i partenopei, ma De Laurentiis ha chiesto uno sconto sulla clausola da 36 milioni di euro. La Roma non è intenzionata ad abbassare le pretese, ma accetterebbe contropartite tecniche di livello, su tutte Dries Mertens.

Raiola sta poi spingendo per il trasferimento di Luca Pellegrini in bianconero. La Roma valuta il cartellino del giocatore sui 20 milioni di euro. La Juve è disposta a metterne sul piatto 15. L’accordo potrebbe arrivare qualora Paratici inserisse nell’affare il cartellino di Mattia Perin, che è a bilancio alla cifra di 9 milioni. La plusvalenza giallorossa, poiché Pellegrini è cresciuto nel vivaio, sarebbe pari al totale del prezzo e la Juve non rischierebbe la minusvalenza.

Fonte: Il Messaggero