sabato, Maggio 25, 2024
HomeAttualitàRC Waves meets DailyNews24 x Sanremo - WHAT IF: quale brano avresti...

RC Waves meets DailyNews24 x Sanremo – WHAT IF: quale brano avresti portato al Festival?

Ormai mancano pochissime ore all’inizio dell’evento musicale più atteso dell’anno per tutta Italia. Per l’occasione abbiamo chiesto ad alcuni artisti che non saranno sul palco dell’Ariston quale tra i loro brani avrebbero portato in gara e perchè, è stato molto bello cogliere la passione e il legame che hanno con i loro preziosi brani, gli auguriamo di cuore che un giorno potranno prendersi la scena di Sanremo!

Viò, Mammaliturchi, Frejico, Sandro Mai, Life Like Low e Aquarama sono alcuni degli artisti seguiti da RC Waves e ci hanno raccontato “il loro Sanremo”:

La canzone che porterei a Sanremo tra quelle che ho scritto è Astronavi, un brano che richiama la musica pop e r&b, rivisitandole in chiave elettronica.
Tra le mie canzoni Astronavi è quella che rappresenta al meglio il mio modo di affrontare la vita. Prendere coraggio per inseguire i propri sogni, liberandosi dalle paure sociali e psicologiche, che a volte nascono anche senza motivo, e ritrovare la fiducia in se stessi anche quando le cose sembrano impossibili, come Benoit Lecomte, nuotatore che ha attraversato parte dell’oceano pacifico a nuoto senza tavola. Abbiamo tutti una storia e di sicuro tutti sogniamo, vorrei che a chiunque arrivasse questo messaggio di incoraggiamento. Astronavi è un viaggio iniziato in maniera piuttosto spontanea, per me rappresenta un grido alla voglia di sentirsi liberi di essere quello che vogliamo, come e quando lo vogliamo noi.
Al Festival di Sanremo di quest’anno porterei Cordigliera. La prima parte della canzone si addice più che mai alla magia degli orchestrali del festival, prima del drop basso e batteria per far ballare tutto l’Ariston. Inoltre quest’anno la scena è sormontata da una cupola stellata sospesa, che potrebbe essere sia le “mille stelle come i passi” che il “tempio cristiano” citati nel testo di Cordigliera. Cordigliera porterebbe una voce che parla di posti lontani, di passato e futuro, che poi è un po’ l’essenza del Festival. Ma poi vi immaginate la corista che recita il canto sciamanico di Lola Kiepja che apre la canzone?
Se quest’anno avessi partecipato al festival avrei proposto HARLOCK, il mio ultimo singolo. È una canzone che spezza un po’ gli schemi della classica canzone sanremese a causa della struttura hyperpop del brano, ma che allo stesso tempo ha un ritornello pop e facilmente ricordabile. Mi sarebbe piaciuto molto provare a portare qualcosa di innovativo e penso che HARLOCK sarebbe potuto esserlo.
Secondo noi la canzone che piu si presterebbe ad essere presentata a Sanremo da Sandro Mai è Quella Canzone di Merda: il brano perfetto per i momenti sbagliati, perché parla di aspettative, pubblico, share, palco e modo di cantare. Inoltre, saremmo curiosi di vedere le reazioni del pubblico Rai.

Life Like Low
Il brano che porteremmo al Festival è Life Like Low. Innanzitutto per la sua semplicità, dovuta principalmente alla ripetizione di una progressione armonica, mentre la particolarità del brano sta nella sua successione ritmica, che alterna un riff in quattro quarti ad uno in sei quarti. È un brano di facile ascolto ma che cela dentro di sé una natura di influenza progressive. Resta paradossale come uno dei brani più coinvolgenti e semplici del nostro ultimo disco, in realtà sia ispirato ad un genere considerato notoriamente “difficile”. Ci sembra il brano giusto per il Festival perché rappresenta la nostra generazione: la frase “Life is like a low budget movie” viene ripetuta di continuo e sottolinea le difficoltà dei nostri coetanei all’adattarsi alla società ed ai suoi compromessi. Un po’ come un film amatoriale, spesso si tende a sognare troppo e a non voler vedere la realtà per come si presenta nella sua crudezza; la vita è come un film a basso costo, ma tu vivila e tuffatici dentro.

Non abbiamo mai scritto un brano per Sanremo, anche se prima o poi ci piacerebbe farlo. Fortuna che a novembre abbiamo pubblicato In Orbita, il nostro primo brano in italiano, e allora già che ci siamo suoneremmo quello sul palco dell’Ariston.
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE...

ULTIMISSIME