Rea subito al comando nelle FP1 a Laguna Seca

0

“Chi ha tempo non aspetti tempo”, infatti Jonathan Rea non ha aspettato oltre a riprendere il comando, sin dal primo turno di libere della SBK al Mazda Raceway Laguna Seca.

Trascorsi i primi quarantacinque minuti in pista, con 1’24”239, lo scettro è stato consegnato nelle mani di Rea che ormai sembra pronto a comandare in modo assoluto anche questi ultimi cinque round in programma. Essendo solo la seconda volta in cui corre a Laguna, il pilota nordirlandese continua a stupire ma alle sue spalle troviamo un Tom Sykes in grande spolvero, che ha preceduto di soli 65 millesimi il terzo classificato, Chaz Davies, ricordiamo che Davies l’anno scorso cadde in Gara1 procurandosi un brutto trauma cranico. Terzetto Ducati ai piedi del podio completato da Niccolò Canepa e Davide Giugliano con Ayrton Badovini in sesta posizione. Il pilota biellese ha dovuto fare i conti con un problema tecnico occorso alla sua BMW, che lo ha obbligato ad appoggiare la sua S1000RR al muretto dei box. La Direzione Gara, giudicando la posizione della moto molto pericolosa, ha preferito esporre la bandiera rossa per ripristinare le condizioni sicure della pista. Top10 completata da Guintoli, Haslam, De Puniet e Lowes, distanziati di soli dieci messimi mentre per Jordi Torres arriva l’undicesima casella: per lo spagnolo è la prima volta sul tracciato americano.

Sembrerebbe che la pista storica di Laguna Seca voglia rimischiare un po’ le carte, basti guardare Canepa che enorme passo in avanti ha fatto, così come De Puniet per la prima volta davanti al compagno di box.

Siamo solo all’inizio del GEICO US Round, quindi preparatevi alle scintille che andranno in onda già questa notte (in Italia) da mezzanotte quando i piloti scenderanno in pista per altri 45 minuti di prove libere2.

Potrete seguire i tempi sul sito ufficiale worldsbk.com, da domani invece su Italia1-2 oppure Eurosport le dirette tv!