Real, la crescita di Asensio uno dei motivi della cessione di Cristiano Ronaldo

0
Asensio, fonte DeviantArt
Asensio, fonte DeviantArt

L’approdo di Cristiano Ronaldo alla Juventus è stato sicuramente il colpo dell’estate, il fuoriclasse portoghese ha scelto di lasciare il Real Madrid per trovare nuovi stimoli e raggiungere la vetta d’Europa con un club diverso dai Blancos. Una grande mano per la buona riuscita dell’affare è stata fornita dal presidente Florentino Perez, che ha rispettato il lavoro fatto da Ronaldo negli anni e gli ha permesso di lasciare la Spagna per una cifra sicuramente inferiore al costo reale del suo cartellino. Tra i vari motivi che hanno spinto il Real a lasciar andare il proprio uomo simbolo c’è la presenza di Marco Asensio, stella classe 96′ che già da diversi anni milita nella Nazionale maggiore spagnola.

Secondo infatti quanto trapela da fonti vicine all’ambiente madrileno, Florentino Perez avrebbe deciso di cedere Ronaldo anche a causa della crescita esponenziale dello spagnolo, che con la presenza del portoghese avrebbe avuto molto meno spazio. Asensio ora è chiamato al grande salto e non vuole far rimpiangere CR7, in questa stagione ha collezionato 4 presenze e 3 assist, ma i tifosi si aspettano di più sotto il punto di vista realizzativo.

Vedremo se lo spagnolo riuscirà ad incantare il Bernabeu e far dimenticare ai tifosi Cristiano Ronaldo.