Recensione Huawei P20: bello ed equilibrato

0

Huawei P20 è un concentrato di tecnologia in un form factor compatto e maneggevole, ma con alcune pecche… scopriamolo insieme.

In questa recensione andremo ad analizzare le principali caratteristiche del Huawei P20 (Design, Display, Prestazioni, Fotocamera, Batteria) per aiutarvi nella scelta del vostro prossimo smartphone. 

DESIGN

IMG_5957Appena lo si impugna per la prima volta, tralasciando la forte somiglianza con iPhone X, si capisce che si tratta di un device di fascia alta. Vetro sia nella parte posteriore che anteriore, incastonato in una scocca di metallo che dona solidità e robustezza ed un peso di 165g. Sul posteriore ritroviamo disposte le due fotocamere Leica (una RGB, l’altra B/N), con tutti i sensori del caso e doppio flash led. Sull’anteriore tralasciando la “tacca” (dove sono posizionati la fotocamera anteriore e i sensori di prossimità e LED notifica RGB) ritroviamo un display IPS LCD 2244x1080px da 5,8″ e nel basso il lettore d’impronte digitali (FULMINEO!). In basso oltre i microfoni e la cassa per l’audio c’è la usb type-c (manca il jack da 3,5). Mancano purtroppo la certificazione per l’impermeabilità e il BT 5.0. 

La scocca ha un buon trattamento oleofobico e nella colorazione nera (da noi provata) rende il device molto elegante.

DISPLAY

Fantastica unità IPS LCD 2244x1080px da 5,8″. Huawei accontenta tutti: la tacca c’è, ma la si può nascondere tramite software. Il display è luminoso, con colori fedeli ed è definito il giusto.

PRESTAZIONI

Il processore Kirin 970 (octa-core) coadiuvato da 4GB di RAM e GPU Mali G72 offre un’esperienza piacevole. Il software installato è Android 8.1 con la personalizzazione proprietaria EMUI 8.1 che si traduce in velocità, fluidità e assenza di rallentamenti. I giochi più pesanti girano senza nessun problema. La memoria da 128GB  none è espandibile tramite microSD.

FOTOCAMERA

P20 soffre un poco la competizione con il fratello maggiore, infatti, è dotato di “solo” due fotocamere: la prima da 12MP f/1.8 with (colori) e la seconda da 20MP f/1.6 (monocromatico). Gli scatti sono ottimi, definiti e con colori fedeli alla realtà. L’intelligenza artificiale di Huawei è in grado di aiutare l’utente grazie al riconoscimento delle scene, ottenendo scatti con un bilanciamento dei colori adeguato all’oggetto ripreso. Di notte l’AI fa veramente miracoli: gli scatti sono luminosi e senza perdita di dettaglio. P20 è in grado di registrare video fino al 4K 30fps, che come qualità sono ancora un passettino dietro rispetto alla concorrenza. Sul frontale monta una buona fotocamera da 24 Mp, f/2.0.

BATTERIA

È una 3.400 mAh che riuscirà a portarvi a fine giornata, ma senza molto margine. Presente la ricarica veloce, che permette una ricarica completa in 1,5 ore. Assente la ricarica wireless.

CONCLUSIONI

Huawei P20 ci è piaciuto, e non poco! Al prezzo di 679€ è un’ottima scelta. Non ci sono veri e propri difetti, ma delle piccole assenze a cui possiamo fare tranquillamente a meno (Ricarica wireless, BT 5.0, impermeabilità). Per le persone più esigenti, che non hanno limiti di budget e che amano terminali più grandi, consiglio P20 PRO.