Reddito di cittadinanza, a ottobre sospeso a 900mila persone: 200mila sono solo in Campania

Gli individui percettori della misura sono stati infatti circa 2,2 milioni, molti di meno rispetto ai 3,1 milioni che avevano ricevuto il sussidio a settembre

0
Reddito di cittadinanza
Reddito di cittadinanza

I dati dall’Inps parlano chiaro: nel mese di ottobre il reddito di cittadinanza è stato sospeso a più di 900mila persone che lo percepivano fin dall’avvio della misura.

A ottobre, infatti, i nuclei percettori del reddito sono stati 970.631 per un totale di 2,2 milioni di individui, molti di meno rispetto ai 3,1 milioni che avevano ricevuto il sussidio a settembre; 381mila nuclei sono stati dunque quelli decaduti (dal diritto a fine settembre dopo aver avuto il sussidio per 18 mesi).

Tra questi, 200.000 circa sono solo in Campania, che si sa essere una delle Regioni con più alto tasso di richiedenti. Molti di quelli decaduti, comunque, hanno ripresentato la domanda e quindi torneranno a ricevere l’indennità con il mese di novembre dopo un mese di stop.

Non è un mistero che il reddito venga percepito principalmente nel Sud dell’Italia; sono ben 576.525 i percettori per 1,4 milioni di individui coinvolti. L’ assegno medio è di 529 euro. Il Centro Italia ha poi 153.279 percettori di reddito mentre il Nord ne ha 240.827.

Nella provincia di Napoli gli individui percettori della pensione sono state 126.306 (meno rispetto ai 153mila di settembre), un numero comunque superiore a quello complessivo della Lombardia (88.287) e del Veneto (28.777).