sabato, Maggio 18, 2024
HomeAttualitàReddito di Cittadinanza: chi rischia di perderlo dal mese prossimo

Reddito di Cittadinanza: chi rischia di perderlo dal mese prossimo

Da febbraio 2022 molti beneficiari del Reddito di Cittadinanza sono a rischio di perdere il sussidio. Il motivo è legato alla presentazione dell’Isee. I percettori dovranno infatti presentare l’Isee entro e non oltre il 31 gennaio.

Qualora i beneficiari presentassero l’Isee in ritardo, lnps avrà la facoltà di sospendere l’erogazione dell’assegno. Questo dunque comporterebbe la perdita del sussidio. Tutti coloro che ricevono il Reddito di Cittadinanza ha dunque ancora qualche giorno per presentare il nuovo Isee relativo ai redditi e ai patrimoni del 2020. Successivamente dovranno dimostrare di rientrare nuovamente nei parametri per continuare ad ottenere il sussidio.

L’Isee serve per mettere a conoscenza della situazione economica di ogni famiglia. Lo Stato chiede di poter verificare che le condizioni economiche della famiglia siano o meno rimaste invariate e consentano di beneficiare del sussidio.

Per accedere al reddito di cittadinanza occorre essere cittadino italiano o europeo o lungo soggiornante e risiedere in Italia da almeno 10 anni, di cui gli ultimi 2 in via continuativa. Altro requisito è avere l’Isee inferiore a 9.360 euro. Bisogna inoltre possedere un patrimonio immobiliare, diverso dalla prima casa di abitazione, non superiore a 30.000 euro. Infine bisogna avere un patrimonio finanziario non superiore a 6.000 euro che può essere incrementato in funzione del numero dei componenti del nucleo familiare e delle eventuali disabilità presenti nello stesso.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE...

ULTIMISSIME