Regione Campania, tornano le restrizioni per contrastare la variante delta: ordinanza di De Luca

0
Foto di Google Contrassegnata per essere riutilizzata

Abbiamo il dovere di tutelare la salute dei nostri cittadini per non chiudere le attività che stiamo riaprendo. La variante Delta sarà aggressiva con chi non si vaccina“, ha dichiarato il governato della Regione Campania Vincenzo De Luca.

Nelle ultime ore, per contrastare le varianti, De Luca ha firmato la seguente ordinanza per la Regione Campania: “In conformità a quanto previsto dall’ordinanza del ministro della Salute del 22 giugno 2021, l’obbligo di utilizzo dei dispositivi di protezione delle vie respiratorie, anche all’esterno, resta fermo“.

Divieto dalle 22 alle 6 di vendita con asporto di bevande alcoliche, di qualsiasi gradazione, da parte di qualsiasi esercizio commerciale (ivi compresi bar, chioschi, pizzerie, ristoranti, pub, vinerie, supermercati) e con distributori automatici”.

“È fatto divieto di consumo di bevande alcoliche, di qualsiasi gradazione, nelle aree pubbliche ed aperte al pubblico, ivi compresi gli spazi antistanti gli esercizi commerciali, le piazze, le ville e i parchi comunali; mentre ai bar, vinerie, gelaterie, pasticcerie, chioschi ed esercizi di somministrazione ambulante la vendita di bevande alcoliche, di qualsiasi gradazione, è consentita esclusivamente al banco o ai tavoli“.

Con detta ordinanza Vincenzo De Luca è andato a bloccare la movida della notte. Inoltre, mentre in tutta Italia sarà tolto l’obbligo di mascherina, in Campania sarà permanente anche d’estate.