Il remake di IT è l’horror che ha incassato di più nella storia del cinema

Record di incassi ad appena tre settimane dal debutto per la pellicola tratta dal romanzo di King

0
IT remake (foto da pagina facebook ufficiale)

Dopo appena tre settimane dal debutto nelle sale cinematografiche di IT, remake tratto dall’omonimo romanzo del maestro dell’horror Stephen King che aveva già ispirato una celebre trasposizione televisiva in due parti nel 1990, la pellicola può vantare il primato di essere l’horror ad aver incassato più soldi nella storia del cinema, battendo il record appartenuto fino ad ora a L’Esorcista.

Il remake diretto dal regista Andrés Muschietti incasserà, secondo le stime, altri 30 milioni entro la fine di questa settimana, che vanno ad aggiungersi agli oltre 228 milioni incassati dall’horror negli Stati Uniti (quasi 382 nel mondo).

La trama, come è noto, racconta di sette amici che durante la loro infanzia a Derry, nel Maine, affrontano una malvagia creatura che ha le sembianze di un terrificante clown, Pennywise, che rapisce e uccide i bambini del luogo. Temendo di non essere riusciti a sconfiggerlo del tutto, i sette amici giurano di tornare a Derry qualora il mostro dovesse colpire nuovamente in futuro e i loro timori si verificano quando, ventotto anni dopo, ricominciano le uccisioni.

La nuova versione, più cruenta della precedente, vede il clown interpretato dal giovane svedese Bill Skarsgard (Hemlock Grove) ancora più terrificante di quello interpretato a suo tempo da Tim Curry e ormai cult.

Come nella precedente versione, le due parti tratteranno rispettivamente l’infanzia e l’età adulta dei protagonisti. Cambierà però la collocazione temporale: mentre la versione originale si svolgeva tra gli anni 50 e gli anni 80, quella attuale si svolgerà negli anni 80 per quel che concerne l’infanzia dei protagonisti e al giorno d’oggi per l’età adulta.
Il debutto di IT – Prima Parte è previsto nelle sale italiane per il prossimo 19 ottobre.