Repubblica, Sarri sfiduciato: il gruppo non gradisce Ronaldo in posizione di centravanti

Il tecnico bianconero messo in discussione dalla squadra per la questione Ronaldo

0
Maurizio Sarri. Font. foto Instagram

E’ un periodo non certo positivo quello che sta attraversando Maurizio Sarri, il tecnico della Juventus è finito sul banco degli imputati dopo la sconfitta in finale di Coppa Italia con il Napoli, secondo trofeo di fila sfumato dopo la Supercoppa.

L’allenatore in questi primi mesi in bianconero non è riuscito a dare un’impronta precisa alla squadra, il gioco è lento, prevedibile e incentrato su uno sterile possesso palla. Il contrario praticamente di quanto fatto vedere quando sedeva sulla panchina del Napoli.

A complicare la situazione c’è poi il rapporto non ottimale con alcuni membri dello spogliatoio, che non gradirebbero i modi bruschi dell’allenatore e alcune scelte di formazione.

Come riportato nelle ultime ore da Repubblica, Sarri ha dovuto fare i conti con la grana Ronaldo, che non ha gradito il cambio di ruolo nel match di ritorno delle semifinali di Coppa Italia con il Milan.

CR7 è stato schierato centravanti, ma la scelta è stata messa in discussione dalla squadra, che ha praticamente sfiduciato il tecnico chiedendo che il portoghese tornasse ad agire largo a sinistra con Dybala falso nueve. Soluzione adottata con il Napoli e probabilmente anche stasera a Bologna.