Retroscena Iervolino: provò ad acuistare il Napoli da De Laurentiis per questa cifra

0

Il tanto desiderato cambio di proprietà dell Salernitana è stata una vera e propria manna dal cielo: l’arrivo di Danilo Iervolino. Nato a Napoli il 2 aprile del 1978,  nasce e cresce nel capoluogo campano, dove risiede tutt’ora con la sua famiglia. Durante il percorso universitario Iervolino matura uno spiccato interesse per il mondo della “formazione” che lo porterà a lanciare l’Università telematica Pegaso, ateneo online che oggi ha oltre 60 sedi in tutta Italia riconosciute e accreditate dal Ministero dell’Istruzione dal 2006. Con l’arrivo del Covid, il valore della sua creazione cresce esponezialmente: per questo motivo a settembre 2021, ha venduto le quote della propria università al fondo inglese Cvc Capital partners per 1 miliardo di euro.

Per questo motivo, dopo tale vendita sposta il proprio interesse verso il mondo del calcio, e a fine dicembre acquista la Salernitana. Secondo invece la redazione di Televomero, la volontà di divenire proprietario di un club di pallone da parte di Iervolino era ancora più remoto. Sembra proprio che egli fosse intenzionato ad acquisire il club azzurro, il quale lo stesso Iervolino non ha mai nascosto le proprie simpatie:

L’attuale presidente della Salernitana provò a prendere anche il Napoli. Offrì circa quattrocento milioni ad Aurelio De Laurentiis. Tale proposta venne però rifiutata dall’attuale patron del Napoli. Naturalmente parliamo di qualche tempo fa, prima che Danilo Iervolino decidesse poi di acquistare la Salernitana“.

Per questo motivo, Iervolino vira verso il club granata, il quale necessitava di trovare un nuovo proprietario entro la fine di dicembre, pena l’esclusione dal campionato di Serie A. Il giovane presidente ha subito le idee chiare: rimettersi velocemente in corsa per la salvezza. Arriva un d.s. importante come Walter Sabatini e viene effettuato un calciomercato invernale di tutto rispetto. Verdi, Fazio, Bohinen, Ederson, Mazzocchi e Sepe sono solo alcuni dei nomi che stanno tenendo vive le speranza di salvezza dei granata.

Seppur dopo gennaio i risultati stentavano ad arrivare, successivamente grazie all’arrivo di un maestro delle salvezze come Davide Nicola è cominciata la miracolosa scalata verso la salvezza. Grazie a 6 risultati utili consecutivi (4 vittorie e due pareggi), i granata si ritrovano a un punto sopra la zona salvezza. Ora le ultime due sfide contro Empoli e Udinese saranno assolutamente decisive. Comunque vada, tutta Salerno sa che il proprio futuro calcistico è al sicuro ed è molto ambizioso grazie al nuovo presidente che si ritrova.