Riapertura università, ecco le regole anti COVID del Ministro Manfredi

0
Riapertura università
Università, Fonte Pixnio

Finalmente la riapertura delle università è giunta. Per l’occasione, Gaetano Manfredi, Ministro dell’Università, ha esposto le regole che ogni studente dovrà seguire. Tra queste, l’obbligo di mascherina e distanziamento sociale nelle aule, ma anche una procedura precisa da seguire in caso di un contagio in classe.

MODELLO MISTO – «Le lezioni in presenza stanno riprendendo in tutte le università […] la maggior parte riprenderanno lunedì prossimo». Questo dichiara il Ministro, durante un’intervista a Sky Tg24. «c’è un modello misto che prevede un’occupazione delle aule al 50% e in contemporanea la didattica a distanza per raggiungere i fuorisede e gli stranieri ma anche coloro che non sono in grado di seguire le lezioni per vari motivi».

Inoltre aggiunge che: «Si è cercato di privilegiare le matricole, hanno bisogno di una guida più robusta ma stiamo cercando di garantire il massimo della sicurezza convivendo con la pandemia. Abbiamo imposto l’uso della mascherina anche durante le lezioni: è un fastidio ma i numeri nelle aule sono importanti».

«Se c’è un luogo pubblico – aggiunge il Ministro – dobbiamo garantirne la sicurezza. Tutto quello che si può fare garantendo il distanziamento e la sicurezza sanitaria si sta facendo».

POSITIVO IN CLASSE – La riapertura delle università, tuttavia, comporta comunque qualche rischio di infezione. In tal senso, Gaetano Manfredi specifica inoltre quali saranno le misure da adottare nel caso ci fossero alunni positivi al COVID-19 presente in aula.

«[…] Nel momento in cui noi abbiamo un caso sospetto viene fatto il tampone e qualora poi venga dichiarato positivo c’è un tracciamento dei contatti e c’è una valutazione caso per caso sulla necessità o l’eventuale necessità di sospendere quel corso di laurea. Se ci sarà la necessità di una sospensione del corso […] continuerà a distanza».