Rinnovo Insigne, il silenzio delle parti non deve far temere: a fine stagione ci sarà la stretta di mano

Ogni decisione sul contratto di rinnovo di Insigne verrà presa soltanto a campionato finito. Le parti hanno deciso per il silenzio.

0
Lorenzo Insigne
Lorenzo Insigne fonte foto: Di Photo by Clément Bucco-LechatCropped by Danyele - Original photo, CC BY-SA 3.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=57130396

Il rinnovo di Lorenzo Insigne si arricchisce di nuovi dettagli. Il Napoli sa di non poter fare a meno del suo condottiero ma allo stesso tempo è alle prese con l’abbassamento del monte ingaggi. Una sfida difficile ma non impossibile che potrà essere vinta soltanto con l’aiuto del capitano azzurro.

Non è certo un mistero che il Napoli voglia strappare un insperato rinnovo con Insigne alla cifra tutt’altro che da top player di 3,5 milioni per 3 stagioni. Un’offerta che gli agenti del numero 24 partenopeo hanno da subito rigettato al mittente, chiedendo un adeguamento di stipendio che punta ad equiparare l’ingaggio del “Magnifico” a quello di Kalidou Koulibaly, fissato a 6,5 milioni.

La chiusura da parte del patron De Laurentiis è stata fin a subito netta. A quelle cifre non solo nessuno si sarebbe scomodato ad incontrare i legali di Insigne ma l’unica strada percorribile per il club sarebbe stata senza ombra di dubbio la separazione a fine stagione. Eppure da qualche settimana le cose sarebbe decisamente cambiate in seno alla società.

Dapprima la lieve retromarcia dello stesso Insigne che per il bene del suo club potrebbe decidere di abbassare le proprie pretese di quasi un milione di euro. Dall’altra la spinta importante di Spalletti che sa perfettamente quanto la sua rosa potrebbe risentire del contraccolpo del divorzio già da gennaio, quando ci si appresterebbe a entrare nel periodo clou della stagione.

Oggi la svolta. Il giocatore e la società, per il bene di tutti avrebbero deciso di accantonare ogni genere di trattativa in attesa di periodi più tranquilli, calendario permettendo. Come riporta La Gazzetta dello SportLe parti tacitamente hanno deciso per il silenzio. Del nuovo contratto da sottoporre non se ne parla più e chissà se sarà mai avviata la discussione. Molto, comunque, potrebbe dipendere anche dall’esito di questa stagione. Un Napoli vincente potrebbe consigliare a entrambe le parti di venirsi incontro e di continuare insieme. Un’idea, certo più fantasiosa che altro, in questo momento perché ancora troppo presto per poter immaginare scenari del genere“.