Rivoluzione in Cina: c’è il tetto salariale. E per Mertens e Callejon…

0
Josè Maria Callejon
Fonte foto: Di Save the Dream from Doha, Qatar - Save the Dream at the Supercoppa, CC BY 2.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=53041212

Rivoluzione nel calcio cinese che potrebbe stravolgere tutti gli equilibri del calcio europeo e mondiale, coinvolgendo anche le future mosse di mercato del Napoli di De Laurentiis.

La Federcalcio cinese, infatti, ha deciso che qualsiasi calciatore straniero che giocherà in Cina non potrà percepire un salario superiore ai 3 milioni di euro. Una norma che, però, non è retroattiva.

Anche se non vale per chi è già presente nel campionato cinese, questo influisce molto sugli aspetti di calciomercato del Napoli. Riguarda, infatti, le possibili cessioni di Callejon e Mertens.

Secondo molti, infatti, i tentennamenti sul rinnovo dei due calciatori azzurri erano da attribuire anche al fatto che in Cina erano pronti a percepire uno stipendio vicino alle due cifre.

Ora, però, dal mese prossimo ciò non sarà più possibile e, al massimo, una squadra cinese potrà solo pareggiare l’offerta di De Laurentiis. Basterà a trattenere i due che hanno fatto la storia recente del Napoli?