Dalla Spagna: Unai Emery sul taccuino per il dopo Mancini

0
Allenatori Vari
Allenatori Vari

La lotta alla Champions League dell’Inter è ormai andata. Anche per quest’anno i nerazzurri non riusciranno a qualificarsi alla massima competizione continentale per dove ormai mancano da diversi anni essendo ormai otto i punti di svantaggio dalla Roma terza. La sconfitta in casa contro il Torino di domenica sera ha allontanato qualsiasi ultimo barlume di speranza e anche i più ottimisti ora si sono rassegnati e penseranno già alla prossima stagione, sperando almeno di finire questa dignitosamente, magari senza dover fare il preliminare di Europa League a metà luglio che ti rovina tutta la preparazione. Si è passati dalle velleità di candidatura allo scudetto alla qualificazione, all’Europa League, ma ad onor del vero, anche quando l’Inter vinceva le prime gare di campionato, abbiamo espresso sin da subito i nostri dubbi riguardo la squadra. Inevitabilmente le voci sul futuro di Roberto Mancini si susseguono incessantemente, con il posto della Nazionale Italiana liberato da Antonio Conte, che da sempre è stato ambito dal tecnico di Jesi. Se Tavecchio dovesse pensare al Mancio per il dopo Conte, o se comunque le strade dell’Inter e di Mancini dovessero dividersi, ci sarà bisogno di trovare un nuovo allenatore alla Pinetina.

IL NOME – Il nome del possibile sostituto arriva dalla Spagna. Stiamo parlando di Unai Emery, attuale allenatore del Siviglia, che secondo il quotidiano AS sarebbe il candidato numero uno per subentrare a Mancini. Emery era già sul taccuino di Aurelio De Laurentiis per finire al Napoli, ma poi non se ne fece nulla. Il nome dell’ex Valencia gira da diverse settimane accostato anche ad altre panchine, come per esempio quella dell’Atlético Madrid. Secondo AS però altri candidati che potrebbero arrivare sulla panchina nerazzurra sono Roberto Martínez, Frank de Boer o Vincenzo Montella. La carriera di Unai Emery da allenatore è iniziata nel 2005 alla guida del Lorca. Dopo di che 2 anni alll’Almería, 4 al Valencia e l’avventura all’estero allo Spartak Mosca, prima dell’attuale incarico al Siviglia che ricopre dal 2013.