Rocco Hunt: “Tutti dietro le tastiere e mo’ chi a fa’ a rivoluzione?”

0
rocco hunt

Rocco Pagliarulo, in arte Rocco Hunt, oggi è uscito con il nuovo album ” SIGNORHUNT Wake Up – Edition”. Nuova versione dell’album uscito lo scorso anno e contenente nuovi brani, nello specifico sei e la cover “Tu vuò fa l’americano” di Renato Carosone presentata alla 66°esima edizione del Festival di Sanremo, luogo in cui ha trionfato come vincitore delle nuove proposte nel 2014. All’interno del disco sono presenti molte collaborazioni: Mario Biondi, Chiara Galiazzo, J-Ax, Neffa e Annalisa.  wake-up-edition-rocco-hunt

Indiscusso protagonista dell’ultima edizione del carrozzone sanremese ha come obiettivo principale quello di far svegliare i suoi coetanei ed infatti in una recente intervista afferma: “Noi siamo nativi digitali, siamo già alleratati ma dobbiamo essere svegli al quadrato. In questi tempi complicati chi viene dal nulla deve crearsi un percorso senza che nessuno ti regali qualcosa. Il mio sogno è vedere tutti realizzati come accade a me con la musica. Veder spazzata via la rassegnazione e sentir dire: se ce l’ha fatta Rocco…”. Insomma, in un mondo dove i rapper si scontrano Rocco Hunt punta all’unione perchè solo questo ci può dare dignità e può aiutare a salvarci. E il carattere l’ha mostrato anche quando si è dovuto difendere da domande poco pertinenti all’Arena di Massimo Giletti su Rai1.

rocco hunt

Rocco Hunt, insieme a Clementino, è la dimostrazione che i giovani del sud hanno inventiva, talento e riconoscenza verso la propria terra. Nei loro testi più sociali sono rappresentate le situazioni più evidenti e veritiere che i loro coetanei vivono. Ed è anche per questo che il brano presentato al Festival “Wake Up” ha riscosso un gran successo tanto da essere quello più trasmesso dalle radio e quello più visto sul web. Attualmente ha raggiunto gli 8 milioni di visualizzazioni, in tempo record. Sulla forza della rete il rapper salernitano dice: ” Non sono di certo l’archetipo di youtuber di successo. Il web è un’arma fondamentale ma a doppio taglio. Va usata per crescere e dibattere ma non per fossilizzarsi davanti a uno schermo. Vogliamo una vita reale, con un pò di pepe dei social”.  A questo ragazzo non gli si può augurare che un in bocca al lupo e … “Guagliò sta semp scetat!”. Intanto, Rocco Hunt vi aspetta in tour.

rocco hunt