Roma, in arrivo i primi colpi, si inizia a delineare l’undici di Spalletti

0

Mancano pochissimi giorni al 30 giugno, data fondamentale per il mercato giallorosso, il bilancio verrà chiuso e la Roma potrà ufficializzare i colpi in entrata. Oltre ad Alisson, Gerson e Mario Rui, ci sono altri due colpi in arrivo, Walter Sabatini è pronto a regalare a Spalletti rinforzi in difesa, stiamo parlando di Benatia e Zabaleta. Per il marocchino attualmente al Bayern, la trattativa sembra essere ben avviata, la volontà del giocatore è chiara, Spalletti ha avuto le garanzie che cercava e il giocatore pur di tornare si abbasserà lo stipendio da 4 milioni del 30%. I tedeschi vogliono cedere il difensore a titolo definitivo, i giallorossi stanno lavorando per un prestito con diritto di riscatto sui 15 milioni, da tramutarsi in obbligo in base alle presenze o alla qualificazione diretta alla prossima Champions League. Tra oggi e domani potremmo avere ulteriori novità, con l’operazione che potrebbe subire l’accelerata decisiva. Altra operazione in entrata è quella per Pablo Zabaleta, i giallorossi ha deciso di virare con decisione sull’argentino con passaporto spagnolo, proponendogli un triennale da 3 milioni di euro a stagione, con il terzino pronto ad accettare l’offerta. Per convincere il Manchester City basteranno 3 milioni di euro, da risolvere la questione relativa alle alte commissioni richieste dagli agenti del giocatore, tutto però fa pensare che la trattativa possa andare in porto a breve. A centrocampo la Roma continua a lavorare sotto traccia per Wijnaldum, con l’olandese c’è già un accordo, bisogna abbassare le richieste del Newcastle, ferme sui 25 milioni. In attacco tutto dipenderà dal futuro di Edin Dzeko, qualora in bosniaco partisse, Sabatini piomberebbe su Milik dell’Ajax. Riscattato El Shaarawy, nei prossimi giorni ci saranno ulteriori contatti con l’Arsenal per Szczesny,  Digne invece sembra destinato a tornare in Francia. Con i colpi in arrivo si inizia a delineare l’undici di Spalletti, ecco da chi potrebbe essere formato:

Roma (4-3-3): Alisson (Szczesny); Mario Rui, Benatia (Rudiger), Manolas, Zabaleta (Florenzi); Strootman (Paredes), Nainggolan, Wijnaldum/ Witsel (Gerson); Salah, Perotti, El Shaarawy.