Roma, beffa Rincon, ma Spalletti vuole il doppio colpo: Jesé e Torreira in pole

0
Jesé Rodriguez, fonte By Catherine Kõrtsmik from Tallinn, Estonia - U-19 Portugal vs Spain.Uploaded by Dudek1337, CC BY 2.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=20205289
Jesé Rodriguez, fonte By Catherine Kõrtsmik from Tallinn, Estonia - U-19 Portugal vs Spain.Uploaded by Dudek1337, CC BY 2.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=20205289

La Roma sembrava ad un passo dal chiudere l’operazione Rincon, l’improvviso inserimento della Juventus, però, ha scombussolato in piani, i bianconeri hanno chiuso in brevissimo tempo l’operazione e il venezuelano è già a Torino per svolgere le visite mediche. Una vera e propria beffa per i giallorossi che ora sono alla ricerca di alternative sul mercato. L’attenzione di Massara si è spostata ora su Torreira, centrocampista della Sampdoria valutato più di 10 milioni di euro. Il ventenne uruguaiano ha deciso di lasciare Genova già a gennaio, come rivelato dal suo agente, la capitale è destinazione gradita e nei primi giorni di mercato l’affare potrebbe concretizzarsi. Massara ha intenzione di mettere sul piatto un’offerta da 10 milioni di euro, vedremo quale sarà la risposta di Ferrero. Si muove qualcosa anche per quanto riguarda il reparto avanzato, torna di moda il nome di Jesé, esterno d’attacco in uscita dal Psg. Lo spagnolo era vicinissimo al Las Palmas, squadra della sua città natale, ma il club non ha i soldi per pagargli l’ingaggio (3,5 milioni di euro), come rivelato dal presidente Miguel Angel Ramirez al quotidiano Las Provincia:

Jesé Rodriguez è un gran calciatore. Vuole venire da noi, ma è del PSG e ha uno stipendio all’altezza del suo livello, che è molto alto. Anche Liverpool, Milan e Roma lo vogliono e son pronte a pagargli l’ingaggio nella sua totalità. Noi non possiamo permettercelo”.

I giallorossi sono pronti a sfruttare gli ottimi rapporti con il Psg, nei prossimi giorni proveranno nuovamente l’assalto, cercando di convincere i parigini ad accettare il prestito con diritto di riscatto.